Combattere l’ansia con la Bioenergetica

Cinque incontri di rilassamento a contatto con la natura ogni sabato

Share

Entrare in sintonia con la natura e ristabilire l’equilibrio del proprio corpo. Oggi più che mai rappresenta un aspetto vitale per la vita di tutti noi. A dare una mano è la Bioenergetica, una disciplina che racchiude dentro di sé la parola benessere e che allontana lo stress e l’ansia. Ma cos’è la Bioenergetica? Ne abbiamo parlato con Laura Tampucci, psicologa, psicoterapeuta e conduttrice di classi di esercizi che domani 6 maggio inaugura il primo di cinque incontri che si terranno immersi in un parco non lontano dal mare livornese.

Laura Tampucci, psicologa, psicoterapeuta e conduttrice di classi di esercizi

Cos’è la Bioenergetica?

 L’Analisi Bioenergetica è stata ideata dal dottor Alexander Lowen negli anni 50 che fondò la prima scuola a New York. Successivamente fondò diverse scuole in tutto il mondo fino ad arrivare in Italia nel 1978. La Bioenergetica è una psicoterapia olistica che interviene contemporaneamente sul livello corporeo, emozionale e mentale dell’individuo. Comprende anche le classi di esercizi che rappresentano uno spazio dedicato al benessere personale attraverso movimenti psicofisici.

Quali sono i benefici che può avere chi pratica questi esercizi?

Gli esercizi di Bioenergetica non sono né una psicoterapia né una ginnastica, ma propongono a chi li pratica di entrare in contatto con la propria unità mente corpo; il proprio corpo e le proprie emozioni. Mirano a ridurre lo stress e l’ansia, per promuovere benessere fisico ed emotivo. Attraverso la mobilitazione della voce e del corpo, gli esercizi di bioenergetica permettono al soggetto di approfondire il respiro in modo naturale con l’obiettivo di allentare le tensioni muscolari accumulate e ricaricarsi di energia; entrare in contatto con le proprie emozioni, favorendo l’espressività e la spontaneità.

Perché la bioenergetica è così legata alla natura?

Entrare in contatto con la natura aiuta a fermarci dai ritmi frenetici della vita quotidiana per concederci un momento per noi stessi. La natura scorre in modo spontaneo e naturale mentre noi stiamo continuamente sul ‘fare’ frenetico perdendo il contatto con il ‘sentire’. Per avere una maggiore padronanza del nostro benessere psico-fisico è importante poter avere un continuo contatto con le proprie emozioni, con le proprie contrazioni corporee, con il respiro e il battito cardiaco in connessione con gli stimoli dell’ambiente che ci circonda. L’organismo funziona come una totalità unica, dove mente e corpo si influenzano reciprocamente. I malesseri organici e psicologici sono legati anche al modo di respirare e di andare nel mondo con il nostro corpo. Per esempio inibire la respirazione può portare all’ansia nel lungo periodo.

Quanto è importante oggi nella nostra società un corso di Bioenergetica?

La nostra società ci chiede di essere sempre al massimo dell’efficienza e questa continua richiesta ci porta molto lontano dal sentire. Il prezzo da pagare è una totale scissione dalle nostre emozioni sia negative che positive al fine di ottimizzare i tempi e produrre di più. Questa scissione espone al rischio di creare squilibri organici e psicologici, quindi è molto importante potersi fermare per entrare in contatto con il proprio corpo, ritornando ad essere protagonisti attivi della nostra vita e godendo di un maggior benessere psicofisico.

Gli incontri di Bioenergetica si terranno ogni sabato dalle 11 alle 12.30.

Per info e prenotazioni: 328 8523980 o tampuccilaura@gmail.com

Prova gratuita il 6 maggio.

Valeria Cappelletti

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*