Teatro a Livorno. La nuova stagione: omaggio a Chet Baker

Paolo Fresu, attori e musicisti ricorderanno il jazzista americano

chet baker
Il trombettista Paolo Fresu

LIVORNO – Chet Baker è stato uno dei più popolari e controversi musicisti di jazz,  venne definito il “James Dean” di questo genere musicale ed è tra gli esponenti del cosiddetto cool jazz, cioè rilassato, calmo.

Al musicista americano, morto nel 1988, il Teatro Goldoni dedica uno spettacolo la sera di venerdì 25 gennaio alle 21, dal titolo “Tempo di Chet. La versione di Chet Baker“.

Sul palco la parola si fonde con il jazz, protagonisti saranno Paolo Fresu, trombettista jazz, e una nutrita compagnia di attori e musicisti.

Uno spettacolo che nasce dalla fusione e dalla sovrapposizione tra scrittura drammaturgica e partitura musicale, creando un unico flusso organico di parole, immagini e musica per rievocare lo stile lirico e intimista di questo jazzista tanto maledetto quanto leggendario.

Testo di Leo Muscato e Laura Perini, musiche originali di Paolo Fresu, regia di Leo Muscato.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*