Viaggio nella vita di Carlo Levi con il romanzo di Nicola Coccia

La presentazione avverrà a cura dell'Istoreco

carlo levi
Particolare della copertina del libro
Share

LIVORNO – Continuano gli apputamenti legati al Giorno della Memoria. Domani pomeriggio, 30 gennaio, alle ore 17, l’Istoreco (Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea) organizza una conferenza presso il Palazzo della Gherardesca in via Galilei, sede dell’Istituto. Al centro dell’incontro la presentazione del libro-documentario di Nicola CocciaLe arse argille consolerai…“, con cui ha vinto il Premio Nazionale Carlo Levi 2016.

Il romanzo scava nella vita di Carlo Levi e in uno dei suoi libri più famosi “Cristo si è fermato a Eboli“. Una ricerca che ha impegnato Coccia per sei anni, attraverso documenti che permetteranno al lettore di entrare nelle vite di decine di persone, tra i racconti persino un aneddoto che riguarda il matrimonio della figlia di Amedeo Modigliani o del furto della valigia di Carlo Cassola. Tuttavia il libro parla soprattutto della vita di Levi con foto e testimonianze dal confino, dove fu spedito dal fascismo, alla liberazione di Firenze di cui fu protagonista. All’incontro sarà presente l’autore.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*