Un anno dell’Amministrazione: i progetti Ippodromo Caprilli e via Grande

Il sindaco Salvetti ha raccontato le iniziative a un anno dall'insediamento

bilancio salvetti
Share

Pubblicato ore 12:00

  •  di Gianluca Donati

LIVORNO – Sarà Libera Camici, ex vicesindaco di Collesalvetti nella Giunta di Lorenzo Bacci, a occupare il posto vagante dopo le dimissioni per motivi personali di Monica Manucci scelta sia perché donna, sia perché ritenuta competente e adatta a quel ruolo. A dichiararlo è stato il sindaco Luca Salvetti alla conferenza stampa indetta ieri, 16 giugno, presso lo Chalet della Rotonda, viale Italia 136.

Il sindaco ha raccontato in sintesi il bilancio di un anno della sua amministrazione, alla presenza dei rappresentanti delle forze politiche che compongono la maggioranza: il “Partito democratico”, “Casa Livorno”, “Articolo 1” e “Futuro”, un’alleanza politica nata alla fine del 2018. E da lì parte la narrazione di Salvetti: “Il mini bilancio di questo percorso che parte dalla fine 2018 e arriva al 2020 è ottimo – afferma soddisfatto – pur tra alti e bassi nel dialogo tra le diverse forze che compongano la maggioranza. Siamo partiti con euforia soprattutto con la mostra di Modigliani e altri importanti traguardi raggiunti, poi ci sono stati i 3 mesi di lockdown causati dall’emergenza del Covid-19 che ci ha messo a dura prova, ma che sono alla fine serviti come esperienza per crescere e rinforzarci. Dopo questa fase è iniziata la ripartenza che è ancora più difficile di quella precedente del Coronavirus”.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, Salvetti ha sostenuto che l’amministrazione ha realizzato all’incirca il 70% del programma che si era prefissato.

Via Grande

Per il futuro, il sindaco ha snocciolato alcune news molto interessanti: a proposito di via Grande, Salvetti ha detto: “A fine giugno ci sarà una ricognizione architettonica e i primi di luglio la ricognizione dei sottoservizi, operazione essenziale per fare gli intervento. Chi ci lavorava prima si era dimenticato di farli e si rischiava di mettere il gres porcellanato sopra i sottoservizi senza sapere cosa c’era sotto, in modo che se dopo tre mesi c’era una tubatura o un sistema fognario da rivedere si doveva rispaccare. E ha poi tranquillizzato i presenti affermando che la pavimentazione sarà restaurata in palladiana, conservando così la tradizione.

Ippodromo e Coppa del Mare

In quanto all’Ippodromo: “Contavo di vedervi alla Coppa del Mare ad agosto – ha detto Salvetti – il 10 marzo dovevano venire a Livorno i commissari dell’Unire (Unione nazionale incremento razze equine, n.d.r.) per darci l’okay per i lavori alla pista, il 9 hanno chiuso tutto e i commissari torneranno ma un intervento del genere, anche per la semina della pista, non ci consentirà di fare ad agosto la Coppa, ma proveremo a farla a novembre, dicembre. C’è comunque tutto il percorso dell’urbanistica per il nuovo bando di gara europeo per l’assegnazione della struttura a una gestione futura che dovrà essere a lunga gittata, almeno 30 anni, visto l’investimento”. C’è la conferma che le corse partiranno nel 2021.

Effetto Venezia e non solo

Salvetti, a margine della conferenza stampa, ha anche confermato l’intenzione del Comune di realizzare il già programmato “Festival Mascagnano”. Ha inoltre annunciato che si farà “Effetto Venezia” anche se sarà “ripensato completamente”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*