“Truffaut, l’uomo che amava il cinema” all’istituto Vespucci

Massimo Ghirlanda è il coordinatore e ideatore del corso

truffaut

LIVORNO – Questo pomeriggio alle ore 15.00, sesta lezione del Corso di Storia del Cinema dell’Istituto Vespucci – Colombo, dal titolo “Truffaut critico ovvero quello che resta della cenere”.

Partendo dal libro I film della mia vita di Truffaut, Massimo Ghirlanda, coordinatore ed ideatore del corso, si soffermerà sui film prediletti dagli autori della Nouvelle vague e analizzerà uno dei film più amati dal regista francese, “Johnny Guitar” di Nicholas Ray.

Il corso è rivolto ai docenti e agli studenti delle scuole superiori ed è realizzato in collaborazione con Erasmo Edizioni, Centro Studi Commedia all’italiana di Castiglioncello e Circolo Kinoglaz.

I prossimi appuntamenti saranno i due seminari che affiancano il corso base: il primo, condotto dal critico Edoardo Becattini, venerdì 20 aprile; il secondo a cura dei Licaoni sul montaggio cinematografico, mercoledì 2 maggio.

I prossimi incontri

Venerdì 20 aprile ore 15.00 – 17.00

SEMINARIO n. 4

Edoardo Becattini

Piaceri degli occhi e giochi d’infanzia: le emozioni come motore del testo critico

Mercoledì 2 maggio ore 15.00 – 17.00

SEMINARIO n. 5

Alessandro Izzo e Francesca Detti

Il montaggio in tasca: l’editing non lineare

Sabato 5 maggio ore 11.00 – 13.00

LEZIONE n. 7

Finale in musica

Kenny Carbonetto (contrabbasso); Marco Barsacchi (chitarra); Laura Lo Conte (violino); Giulia Lo Conte (oboe); Marta Lotti (pianoforte); Arianna Gallo (voce).

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*