Torna lo street-artist da Uovo alla Pop

Una vera e propria asta d'arte, a cui parteciperà anche Clet

street artist
Clet

LIVORNO – Il collettivo di artiste di Uovo alla Pop, formato da Valeria Aretusi, Libera Capezzone, Viola Barbara (Progetto Artistico Libertà), Giulia Bernini e Valentina Restivo, continua a puntare sempre più in alto per il quartiere Garibaldi, portando nella piazza di Livorno, al centro del grande movimento di rigenerazione urbana del progetto Pop Up Garibaldi, due grandissimi nomi dell’arte di fama internazionale.

Giovedì 14 dicembre tornerà lo street-artist Clet, dopo il grande successo e il sold out delle opere preparate per raccogliere fondi da dare in beneficenza agli alluvionati di Livorno. Giovedì si terrà da Uovo alla Pop, alle 18, una vera e propria asta d’arte, a cui parteciperà anche Clet, entusiasta di tornare nel quartiere in cui ha lasciato nel suo ultimo viaggio, ben due cartelli d’artista nelle strade, tra i primi ad aver preso vita a Livorno.

L’asta d’arte venderà ai presenti che parteciperanno, lanciando la migliore offerta, gli stickers ristampati per l’occasione per l’ultima volta, con il disegno che Clet ha immaginato per la città di Livorno e in esclusiva per Uovo alla Pop, con le mani unite in un cartello di “divieto d’accesso” a formare un cuore come un ponte di solidarietà.

All’asta andrà anche il cartello di Clet del 2017 che verrà ritirato dal commercio il 31 dicembre, per essere sostituito con una nuova opera per il 2018. L’asta di Uovo alla Pop avrà un sapore labronico, perché sarà pensata come un’asta al “ponce”, la tipica bevanda livornese che fonde insieme “rumme”, caffé, zucchero e scorza di limone, con degustazione servita dalla Galleria a tutti i presenti, per scaldare e guidare una spinta ardita nel mercanteggiare come pirati e piratesse.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*