Torna la lirica in Fortezza Vecchia con “AperiOpera”

Ultimi quattro giorni di concerti

Il soprano Silvia Pantani
Share

Pubblicato ore 16:00

LIVORNO – Sarà il soprano Silvia Pantani ad aprire gli ultimi quattro giorni di “AperiOpera” in Fortezza Vecchia (25, 26, 27 e 28 settembre). L’appuntamento è per questa sera, 25 settembre, alle ore 19 presso la Sala Ferretti. Come sempre al pianoforte accompagnerà il Maestro Gianni Cigna. A Franco Bocci spetterà il compito di introdurre le arie presentate.

Silvia Pantani si diploma in canto presso il Conservatorio di Siena e successivamente studia sotto la guida di Mirella Freni, Paolo Washington, Ines Salazar, Leo Nucci, Renato Bruson, Giovanna Casolla, Donata D’Annunzio Lombardi e Federico Longhi. È stata allieva dell’Accademia di Alto Perfezionamento per voci pucciniane di Torre del Lago e dell’Ensemble Opera Studio del Teatro Carlo Felice di Genova. Tra i concorsi vinti si ricordano il Cantiere Lirico del Teatro Goldoni di Livorno, il Concorso “Comunità Europea” del Teatro Lirico Sperimentale A. Belli di Spoleto ed il Concorso Voci Verdiane di Busseto.

Al Teatro Carlo Felice di Genova ha interpretato Musetta ne La bohème diretta da Giampaolo Bisanti e Kate Pinkerton nella Madama Butterfly diretta da Valerio Galli, affiancando Daniela Dessì e Fabio Armiliato. Ha debuttato Violetta ne La Traviata al Teatro Goldoni di Livorno, diretta da Carlo Moreno Volpini, la regia di Renato Bonajuto e l’Orchestra Regionale Toscana. Recentemente ha cantato Cio-Cio-San nella Madama Butterfly al Teatro Goldoni di Livorno, diretta da Stefano Romani con la regia di Alberto Paloscia e, nella stagione 2019/20, nel nuovo allestimento del Teatro Pergolesi di Jesi in coproduzione con i Teatri di Treviso e Ferrara.

Ingresso gratuito con prenotazione telefonica al 3356434676.
Possibilità di aperitivo presso Fortezza • Bar al costo di 5 Euro.

I prossimi appuntamenti

Domenica salirà sul palco il soprano Maryline Leonetti, lunedì il soprano Rachel Stellacci e martedì il tenore Perdo Carrillo.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*