Torna il “Festival Racconti di Altre Danze” e porta l’arte nei quartieri livornesi

Dal 29 settembre al 19 novembre in teatri, musei e cortili

Da sn: Elena Giannotti, Andrea Raspanti, Chelo Zoppi, Simone Lenzi
Share

Pubblicato ore 17:19

LIVORNO – “Racconti di Altre Danze” lascia i luoghi deputati per eccellenza all’arte come il teatro o il museo per andare nei quartieri e incontrare gli abitanti con il nuovo progetto “Danze di Cortile“. Torna con la sesta edizione il Festival dedicato alla danza contemporanea ideato e organizzato da Chelo Zoppi ed Elena Giannotti e che si svolgerà in vari luoghi cittadini dal 29 settembre al 19 novembre.

Un festival che punta sul senso di comunità e proprio su questo si basa la novità principale di questa sesta edizione, il progetto “Danze di Cortile”, appunto, che porta la danza nei quartieri nord di Livorno, incontrando i cittadini e i residenti.

“Sono due gli aspetti più importanti che vorrei evidenziare – ha detto l’assessore alla cultura Simone Lenzi – il primo è che Racconti di Altre Danze ha avuto accesso alla triennale del Fuss ed è una bellissima notizia è una soddisfazione dovuta al fatto che abbiamo continuato a credere in questo progetto al punto da meritare un riconoscimento ministeriale. Il secondo è la novità delle Danze di Cortile, che non sono spettacoli ma interventi che hanno l’obiettivo di creare relazioni tra chi compie questa performance e le persone che abitano in cortile”.

Danze di cortile

Quattro appuntamenti, a ingresso libero, al calasole (l’orario verrà comunicato di volta in volta, ma all’incirca sarà intorno alle ore 18:45-19) che uniscono la musica, la danza e l’arte visiva così distribuiti: il 29 settembre al quartiere Shangai (blocco San Giovanni), il 6 ottobre Corea (isolato Giardino), il 7 ottobre Fiorentina (Guglia – Barriera Garibaldi n. 3,4,5,6) e il 14 ottobre Stazione (cortile da confermare). “Dopo aver creato progetti che hanno collocato la danza all’interno delle aree Museali e delle Biblioteche della nostra città – dice Chelo Zoppi – abbiamo sentito la necessità di entrare in contatto con quella parte di territorio che con difficoltà incontra questa tipologia di proposta artistica. Un nuovo modo per incontrare persone, creare relazioni e presentarci con il nostro linguaggio in circostanze e ambiti dove non sarebbe stato possibile dialogare, se non regalando qualcosa agli altri”.

“Danze di Cortile” è un progetto di Chelo Zoppi, a cura di Atelier delle Arti, in collaborazione con Festival Racconti di Altre Danze. Vincitore del Bando Abitante sostenuto da Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni e dalla Fondazione CR Firenze. Sostenuto da Fondazione Livorno, Comune di Livorno Ass. Politiche Sociali in collaborazione con Casalp e Centro Mondialità Sviluppo Reciproco.

Racconti di Altre Danze

Un progetto che si inserisce all’interno del più ampio contenitore di “Racconti di Altre Danze” i cui spettacoli si svolgeranno in vari luoghi cittadini: Atelier delle Arti/Spazio Atelier (via Masini 3), Nuovo Teatro delle Commedie (via Terreni 5), Teatro Goldoni (via Enrico Meyer 57), Museo della Città (piazza del Luogo Pio).

Dopo l’apertura con il primo appuntamento di “Danze di Cortile”, andiamo a elencare gli appuntamenti di maggiore rilievo del Festival:

-sabato 1 ottobre “Anthology III e IV” una serata di improvvisazione con musica elettronica allo Spazio Atelier in via Masini con Francesco Perrotti e Luca Guidi (ore 19 e 21);
-il 16 ottobre in prima nazionale “Heroes” con John Scott, coreografo, ballerino e tenore, che coinvolgerà il pubblico in uno spettacolo che è un viaggio che unisce danza e musica (ore 18) al Teatro Goldoni;
-il 29 ottobre sarà la volta dell’Artista visivo di Barcellona Gabriel Schmidt che tende a disegnare a carboncino i danzatori in movimento e che ritrarrà la danzatrice Elena Giannotti (ore 18.30 allo Spazio Atelier).
Tra gli spettacoli da non perdere c’è quello del 13 novembre al Teatro Goldoni che vedrà come protagonista la cantante Cristina Donà insieme a Daniele Ninarello e Saverio Lanza (ore 21).

A chiudere il 19 novembre un incontro con Elisabetta Consonni e Valeria Aretusi.

Il Festival Racconti di Altre Danze vede il sostegno di Ministero della Cultura, Comune di Livorno – Assessorato alla Cultura in collaborazione con Fondazione Teatro Goldoni Livorno, NTC – Nuovo Teatro delle Commedie,
Museo della Città – Luogo Pio Arte Contemporanea, Museo Civico Giovanni Fattori, Biblioteca Labronica – Centro documentazione spettacolo Villa Maria, Armunia, Istituto Niccolini Palli, Università di Pisa – Facoltà Civiltà e forme del Sapere, Coop Itinera e Fondazione LEM – Livorno Euro Mediterranea.

Gli spettacoli di Racconti di Altre Danze sono a pagamento. Prenotazione obbligatoria chiamando il 338 43 22616 scrivendo ad atelierdelleartidanza@gmail.com.

Prezzi

My lonely, lovely tale & Sobotta the Square euro 10.
Anthology euro 5.
Jeplane euro 5.
Heroes euro 10 /ridotto 8 (under 30- over 65)prevendita Teatro Goldoni.
Incontri Extended Version euro 5.
Fuego euro 5.
Visioni Intime euro 12.
Universo nella Testa euro 15 / ridotto 10 (under 30 – over 65).

Informazioni: atelierdelleartidanza@gmail.com – 0586 882319 – o sul sito www.raccontidialtredanze.com.

Danze di Cortile

Programma

Concept e regia Chelo Zoppi
Consulenza e contributo artistico Arch. Valeria Aretusi. Video Sascha Chimenti

29 settembre
Danza 1: Quartiere Shangai Blocco San Giovanni
Danza: Asia Pucci Sara Sguotti. Musica Stive Lunardi -Violino. Con la partecipazione dell’Artista Visivo Andrea Conti

6 ottobre
Danza 2: Quartiere Corea Isolato Giardino
Danzano Sara Sguotti e Asia Pucci. Musica Nino Pellegrini – Contrabbasso. Con la partecipazione dell’Artista Visiva Giulia Oblo.

7 ottobre
Danza 3: Quartiere Fiorentina Guglia- Barriera Garibaldi n 3,4,5,6
Danzano Sara Sguotti Asia Pucci. Musica Luca Guidi – chitarra. Con la partecipazione dell’Artista Visiva Valentina Restivo

14 ottobre
Danza 4: Quartiere Stazione Cortile da definire
Danzano Sara Sguotti Asia Pucci, con la partecipazione di Colletivo_A: Matilda Mentessi Melissa Braccini Valentina Fantozzi. Musica Nino Pellegrini – Contrabbasso. Con la partecipazione degli Artisti Visivi Lavinia Giacomelli Angelo Foschini.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*