“Vagoni Vaganti” trasforma la Funicolare in un treno russo

Lo spettacolo, per la rassegna Utopia del Buongusto, si tiene a Montenero

Il vagone della Funicolare di Montenero che raggiunge la stazione
Il vagone della Funicolare di Montenero, teatro dello spettacolo, che raggiunge la stazione

LIVORNO – Torna il Festival Utopia del Buongusto, l’inziativa culturale organizzata dal 1997 dall’Associazione Internazionale Teatro Guascone e che dal 15 giugno fino al 20 ottobre coinvolge ben 18 comuni della Toscana.

Da venerdì 21 a domenica 23 presso la Funicolare di Motenero si terrà lo spettacolo Vagoni Vaganti con Andrea Kaemmele e Claudio Parri.

Lo spettacolo è un emozionante viaggio da Vladivostok a Mosca e ritorno, simulato a bordo della Funicolare, nella tratta tra Montenero alto – Montenero basso.

Il pubblico verrà accolto da Slava e Cola (Kaemmele e Parri), due compagni ferrovieri dell’unione sovietica all’ultimo viaggio prima della pensione.

I due prepareranno i viaggiatori dando informazioni utili e storiche per affrontare l’eroico viaggio e, dopo l’imbarco sulle carrozze della funicolare, trasformata nel secolare treno (con tanto di scritte in russo), inizierà lo spumeggiante e strampalato viaggio verso la “fine del mondo”.

I due Vagoni Vaganti su e giù per la funicolare di Montenero si ritroveranno infine a Vladivostok per brindare insieme.

Disponibili solo 70 posti. Prenotazione obbligatoria 3280625881 – 3203667354. Possibilità di cenare presso i ristoranti di zona.
Cena: ore 20 a 12 euro
Spettacoli: ore 21.30 a 8 euro

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*