“Vagoni vaganti” alla Funicolare di Montenero per l’Utopia del Buongusto

Un eroico viaggio con protagonisti due compagni ferrovieri

Andrea Kaemmerle protagonista di L'Uomo Tigre sul palco di Scenari di Quartiere
Andrea Kaemmerle
Share

LIVORNO – Per la rassegna Utopia del Buongusto, tornano alla Funicolare di Montenero Andrea Kaemmele e Claudio Parri per presentare lo spettacolo “Vagoni vaganti“, Guascone Teatro. L’appuntamento è per il 20, 21 e 22 settembre alle ore 21.30.

Undici anni fa prendeva vita il viaggio più avventuroso e più breve del mondo, un emozionante viaggio da Vladivostok a Mosca e ritorno, simulato o dissimulato nella tratta Montenero alto – Montenero basso; due viaggi agli antipodi per lunghezza ma in fondo vicini e accomunati dall’enorme fibrillazione del “Si parte!”.

Il pubblico viene accolto da Slava e Cola, due compagni ferrovieri dell’unione sovietica all’ultimo viaggio prima della pensione; i due, inizialmente, preparano i viaggiatori dando informazioni utili e storiche per affrontare l’eroico viaggio e, dopo l’imbarco sulle carrozze della funicolare, trasformata nel secolare treno, inizia lo spumeggiante e strampalato viaggio verso la “fine del mondo”. I due Vagoni Vaganti su e giù per la funicolare di Montenero si ritroveranno infine a Vladivostok per brindare insieme. Prenotazione richiesta, 70 posti per sera a disposizione.

Ingresso 8 euro
Cena presso i ristoranti: Montallegro Orlandi, Conti 12 euro.
Info e prenotazioni 3280625881 – 3203667354.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*