“Tutti a bordo!” arrivano gli spettacoli del Teatro della Brigata

Un ricco cartellone dedicato soprattutto ai bambini

Tutti a bordo è il titolo della rassegna teatrale del Teatro della Brigata
Ilaria di Luca e Andrea Gambuzza del Teatro della Brigata

LIVORNO – “Tutti a bordo!” è il titolo del ricco cartellone di spettacoli che il Teatro della Brigata (via Brigata Garibaldi 4B) offre a bambini e adulti.

Accoglienza

Sette titoli che hanno come filo rosso il tema dell’accoglienza, da cui scaturiscono poi altri argomenti, quello della diversità, del diversamente abile, dello straniero e delle differenze tra maschio e femmina. “Un invito alla condivisione e alla comprensione del diverso – spiega Andrea Gambuzza del Teatro della Brigata – perché crediamo che oggi ci sia molto bisogno di questo”.

Tra gli spettacoli citiamo “La voce della memoria” dedicato al personaggio di Anne Frank e al suo diario (27 gennaio); “Dislessi… che?” basato sul tema della dislessia, disturbo della lettura e della scrittura sempre più diffuso ma poco conosciuto (16 febbraio); “Online. Perché proprio io?”, monologo d’inchiesta sulle difficoltà adolescenziali (17 marzo). Alcuni spettacoli saranno seguiti da laboratori per famiglie che avranno lo scopo di esplorare i temi affrontanti.

Laboratori di scrittura

Oltre agli spettacoli si terrà un ciclo di laboratori di scrittura creativa dal titolo “L’officina dei racconti” con Raffaella Mariotti. Sei appuntamenti per i ragazzi dai 9 ai 13 anni, dedicati a scoprire come dare forma alle storie che animano i loro mondi fantastici, muovendosi tra modi diversi di raccontare. Ogni incontro, della durata di un’ora e mezza, partirà dalla lettura di un brano di un autore per poi iniziare a giocare con le parole. L’Officina dei racconti si svolgerà il 12 e 26 gennaio, il 9 e il 23 febbraio, il 9 e il 23 marzo dalle 17.30 alle 19.

Programma

Sabato 19 Gennaio
“Escargot” (Teatro del Piccione, Genova) dai 3 anni. Una chiocciola – una Escargot – una creatura di genere, età e provenienza indefinita, si aggira con andamento costante e leggero. Porta con sé una casa-bagaglio. Nel suo viaggiare, nel suo migrare, nel suo attraversare le stagioni incontra persone, luoghi e mondi. Li porta con sé. Li conserva nel suo guscio di memoria e li regala in un incontro poetico e lieve, restituendoli in forma di racconto. Di e con Danila Barone. Regia Antonio Panella. Doppio spettacolo ore 16.30 e 18.15. A seguire laboratorio per famiglie dalle 16.30 alle 18.15.

Domenica 27 Gennaio
“La voce della memoria” (Orto degli Ananassi, Livorno) lettura animata, dagli 8 anni
La lettura porterà in scena il personaggio di Anne Frank e il suo diario attraverso parole semplici e adatte a un pubblico di bambini. Ore 17.30.

Sabato 16 Febbraio
“Diselssi… Che?” (Orto degli Ananassi, Livorno) teatro gestuale e di figura, dagli 8 anni
Il teatro di oggetti su nero, i libri pop-up, il magico mondo delle ombre, per portare in scena in modo immaginifico e sorprendente i misteri e i “trabocchetti” di questa neuro-diversità che fa tanto più paura quanto meno la si conosce. Con Cristina Florio e Francesco Querci. Regia Ilaria di Luca e Andrea Gambuzza. Doppio spettacolo ore 16.30 e 18.15.

Sabato 2 marzo
“Le sorellastre di Cenerentola” (Teatro del Cerchio, Parma) dagli 8 anni.
Tutti conosciamo la storia di Cenerentola, ma lo spettacolo vuole raccontarci la fiaba da un punto di vista inedito, quello delle “cattive per antonomasia”: loro, le sorellastre, brutte, goffe, ambiziose, gelose, invidiose. Certo, in un primo momento, verrebbe da accusarle senza attenuanti ma… sono davvero così colpevoli? Un invito per i bambini ad accettarsi per quello che si è e accettare gli altri, non fermandosi alle apparenze nel giudicare le persone. Di Mario Mascitelli. Con Gabriella Carrozza e Martina Vissani. Doppio spettacolo ore 16.30 e 18.15.

Sabato 16 marzo e domenica 17 marzo
On line. Perché proprio io?” (GorillaTeatro/Teatri della Resistenza Elettrica, Pisa)
Monologo d’inchiesta sulle difficoltà adolescenziali (11-14 anni).
Un ragazzo che non riesce ad inserirsi, che è inascoltato, incompreso e accumula le proprie difficoltà, può perdersi nell’autolesionismo o restare “impigliato” nella rete di internet. Di e con Federico Raffaelli. Sabato 16 ore 21, domenica 17 ore 17.30.

Sabato 30 Marzo
“Un pezzettino d’inverno” (Nuvole in tasca, Milano) dai 3 anni
Il riccio si prepara per il letargo, mentre il coniglio cerca in lui un compagno di giochi per godere tutti i doni di una stagione che, ai suoi occhi, non è affatto cupa, triste e rigida, bensì ricca e generosa come ogni altra. Calibrato su un target di bambini molto piccoli, fino ai 6 anni, lo spettacolo utilizza poche parole, preferendo comporsi di suoni, gesti e piccole coreografie, mentre le attrici si affidano soprattutto all’espressività dei loro volti. Di e con Monica Barbato e Serena Cazzola. Doppio spettacolo ore 16.30 e 18.15. A seguire laboratorio per famiglie dalle 16.30 alle 18.15.

Domenica 31 Marzo
“Stornelli infernali” (Trabagai, Livorno) dai 9 anni
Spettacolo ispirato e tratto dall’Inferno di Dante Alighieri.
Due menestrelli raccontano, in maniera comica ma fedele, il rocambolesco viaggio di Dante e Virgilio, intervallando la narrativa con versi della Divina Commedia cantati su arie popolari. Di e con Elena Farulli e Giorgio Monteleone. Ore 17.30

Info e costi

I posti per gli spettacoli sono limitati è necessario prenotare al 3278844341 – info@teatrodellabrigata.it.
Bigietti: 7 euro singolo. Laboratori: 20 euro mensili.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*