Trasmettere l’arte del teatro vernacolare, parte il corso a Livorno

Aperto a tutti, le lezioni inizieranno il 21 settembre

Aldo Corsi

di Gianluca Donati

LIVORNO – Sono aperte le iscrizioni al Nuovo Laboratorio di Teatro Vernacolare promosso da Aldo Corsi e Alessio Nencioni, assieme a Franco Bocci. “Sono rimasti ‘i vecchi’ del vernacolo – dice Aldo Corsi – e per non perdere la tradizione intendiamo trasmettere a nuove persone, l’arte di questo particolarissimo teatro. Con questo nuovo progetto vogliamo partire da zero con 5-6 iscritti”. Il laboratorio è aperto a tutte le età.

L’appuntamento è settimanale: tutti i sabati a partire dal 21 settembre fino a maggio, dalle 15.30 alle 17.30 presso il Circolo Arci La Rosa (via Cuoco, 25 lato Coop): “Inizieremo leggendo alcune scenette o un sonetto – afferma Corsi – per valutare la preparazione o le attitudini di ciascuno. In mezzo alle lezioni svolgeremo anche una parte più teorica”.

“Ci teniamo a precisare – dice Nencioni – che chi si iscrive e segue regolarmente il corso, non diventa automaticamente componente della compagnia teatrale; ovviamente se considerato idoneo può entrare a farne parte, ma non deve essere interpretata come una promessa. Il nostro obiettivo è tirare fuori il potenziale che c’è in ognuno e questa esperienza può essere utile a tutti anche nella vita”.

“Il Vernacolo – conclude Corsi – ha tratto ispirazione da varie etnie: i toscani non hanno un dialetto ma diversi vernacoli. Il tipico personaggio del Vernacolo della “popolana”, nasce quando Beppe Orlandi si travestiva da donna per enfatizzare e così è rimasto anche nel vernacolo moderno”.

L’iscrizione al laboratorio è di 20 euro, le prime due lezioni sono gratuite e successivamente 25 euro al mese. Iscrizioni presso il Circolo Arci La Rosa tutti i giorni dalle 16.30 alle 19.

Per informazioni: chiamare il numero 3397768203 – 0586800152.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*