“Questione di genere”, il ruolo della donna nel pensiero di filosofi e poeti

A dimostrare che da sempre i soprusi sono stati esercitati dall'uomo

questione di genere è la commedia sul ruolo della donna con protagonisti Eleonora Zacchi e Riccardo De Francesca
I protagonisti Eleonora Zacchi e Riccardo De Francesca

LIVORNO – Il racconto della donna nei secoli attraverso il pensiero dei grandi filosofi della storia ma anche, attori, musicisti e politici. È l’argomento di “Questione di genere” lo spettacolo in scena venerdì 5 aprile ore 21.15 al Centro Artistico Il Grattacielo (via del Platano, 6).

Commedia ironica che si inserisce nell’ambito della rassegna “Teatro al Centro” organizzata sotto la direzione artistica di Eleonora Zacchi, qui nella tripla veste di regista, drammaturga e attrice, sul palco insieme a Riccardo De Francesca.

In questa piecè i due attori hanno voluto, in modo divertente, porre l’attenzione e dare uno spunto di riflessione su una tematica che riguarda tutti da vicino. Ad accompagnarli le musiche eseguite dal vivo da Alessio Colombini.

La trama

Uno studio radiofonico, due speakers e un programma dedicato a un argomento di attualità ovvero la “questione di genere”. Nell’alternarsi tra quello che accade “in onda” nella diretta radiofonica e quello che accade “fuori onda”, i due protagonisti con toni ironici e brillanti, sullo sfondo di quello che è il concetto di donna nell’evoluzione del pensiero dei grandi filosofi della storia, ci raccontano la vita di una donna comune, di una donna come ce ne sono tante, separata, con figli a carico e lavoratrice.

Il racconto si snoda attraverso le esperienze quotidiane della nostra protagonista ma passa anche attraverso la citazione di filosofi e pensatori come Platone, Aristotele, Arthur Schopenhauer, Simone de Beauvoir e le parole commosse di Thomas Sankara rivolte alle donne del Burkina Faso.

Tutto questo a dimostrare che, dalla notte dei tempi, episodi di soprusi sono sempre stati esercitati dall’uomo nei confronti della donna e che, a oggi, nulla pare essere cambiato.

È partendo da questa amara consapevolezza che i due protagonisti si rivolgono a tutti gli uomini e a tutte le donne perché tengano ben presente che è urgente definire e affermare il ruolo e il posto delle donne nella società.

Biglietti e informazioni

Biglietto: 14 euro intero, 12 euro soci. Spettacolo + Aperitivo euro 15. È possibile prenotare i biglietti anche online.
Info e prenotazioni: 0586890093 dalle ore 17 alle 19 – segreteria@centroartisticoilgrattacielo.it.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*