Oscar De Summa racconta la Puglia in “Diario di Provincia”

Terzo appuntamento con Scenari di Quartiere

oscar de summa in diario di provincia a scenari di quartiere
Oscar De Summa

LIVORNO – Il terzo appuntamento di Scenari di Quartiere ruota attorno a uno spaccato della vita del sud, un racconto vissuto in prima persona dall’attore Oscar De Summa protagonista dello spettacolo “Diario di provincia” in scena sul palco allestito in via Fortunato Garzelli, in Collinaia. L’appuntamento è alle ore 19, con ingresso libero fino a esaurimento posti.

“La noia è la sovrana di un regno bruciato in cui uomini e donne indugiano senza concludere nulla, rassegnati – spiega De Summa – Un territorio in cui non succede niente, solo la depressione da calura estiva. Stare nella piazza deserta a guardare le cosce delle donne, bere e rubare alla luce del sole”: questo è il sud, questa è la Puglia amata ed odiata ed Oscar è un ragazzo che dice no all’asfissia dei giorni eternamente uguali, e lo fa ribellandosi ingenuamente: cambiando lavoro prima e abbigliamento dopo, inseguendo le mode del nord ma trovandosi piantato sempre nella stessa palude.

Un affresco divertente dietro cui si nasconde una tragedia, un risvolto drammatico che forse rappresenta l’unica rottura a una routine che annienta ogni speranza, ogni gesto eroico. Il pubblico ride delle superstizioni, dei vecchi e degli uomini e delle donne frastornate dal caldo, e ridendo non si accorge di essere condotto sul ciglio dell’inevitabile precipizio, al di là del quale non esiste nessuna cura, nessun sollievo.

Alle ore 17.30, nei pressi del palco dove si terrà lo spettacolo, la guida turistica livornese Fabrizio Ottone accompagnerà gli interessati alla conoscenza del quartiere di Collinaia. L’iniziativa (gratuita e della durata di un’ora) è organizzata dalla Fondazione Goldoni con l’Associazione Quartieri Uniti Livorno che collabora anche alla realizzazione della rassegna.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*