Musica, poesie e fiabe per bambini al Teatro Vertigo

Tra canzoni di San Valentino e "le avventure di chissàchilosa"

al teatro vertigo due appuntamenti con il teatro di narrazione e con quello per bambini
Vittorio Marino

LIVORNO – Una serata che unisce musica e poesia in occasione del quarto appuntamento del Centro Culturale Vertigo (via del Pallone, 2) con il Teatro di Narrazione. Domani, venerdì 15 febbraio alle ore 21, la sala Enzina Conte ospita “Metti una sera dopo cena” con il duo Party Sound alias Stefano Demi e Cristina Garzelli con la partecipazione di Marco Conte nella sua veste semiseria.

Canzoni d’amore

Un omaggio alla festa di San Valentino con brani d’autore da ascoltare e cantare insieme. Non solo un concerto, ma un omaggio alle più belle canzoni d’amore arrangiate e cantate da Stefano e Cristina: da Mina a Celentano, da Morandi a Baglioni, da Battisti a Berté e poi Jovanotti, Lucio Dalla, ma non solo.

Un’avventura di chissàchilosa

Domenica 17 febbraio alle ore 17, invece, sarà dedicata ai bambini con una favola teatrale dal titolo “Le avventure di chissàchilosa e del mago rubafiere”, scritta e diretta da Vittorio Marino, noto attore e prestigiatore romano specializzato in spettacolo per i più piccoli.

Il protagonista della storia è uno spaesato personaggio di una favola che “ancora non c’era una volta”. Toccherà a lui sventare i piani malvagi del terribile mago Cattivo Cattivissimo e salvare il mondo delle favole grazie anche all’aiuto di mago Peppino, di una strega cattiva ma non troppo, dello Stretopo e di Pollicione.

In una colorata girandola di emozioni tra magie, pupazzi, filastrocche e canzoni, l’eroe riuscirà non solo nella difficile impresa di liberare tutte le fiabe ma anche a scrivere, vivendola, una nuova fantastica storia: la sua. Filastrocche e canzoni di Massimiliano Maiucchi. Ingresso a prezzo ridotto per i bambini.

Per informazioni e prenotazioni 0586210120.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*