“Miles Gloriosus”, brio e risate sul palco del Teatro Cral Eni

Tre giorni dedicati a questo capolavoro scritto da Plauto

secondo weekend con Miles Gloriosus al Cral Eni
Un'immagine di scena del "Miles Gloriosus"

LIVORNO – Se lo scorso weekend vi siete persi “Miles Gloriosus” di Plauto, niente paura, perché torna anche questo fine settimana. La Compagnia Nuovo Spazio Teatro salirà di nuovo sul palco del Teatro Cral Eni (viale Ippolito Nievo, 38) il 15, 16 (ore 21) e 17 marzo (ore 17).

“Miles Gloriosus” è un classico del teatro antico, capolavoro del commediografo romano, scritta tra la fine del III e l’inizio del II secolo a.C. Protagonista è un soldato fanfarone e donnaiolo di nome Pirgopolinice che diventerà oggetto di scherno e di una grande beffa da parte del servo Palestrione. Uno spettacolo divertente, tutto da ridere, che farà trascorrere allo spettatore qualche ora di spensieratezza.

Sul palco il fior fiore degli attori livornesi: Renzo Guddemi nella parte dello schiavo Palestrione e Giuseppe Puglisi in quella di Pirgopolinice e poi ancora Stefano Toscano, Monica Brachini, Fabrizio Ughi, Filippo Scarparo, Elena Bellandi, Lorenzo Taccini, Elisa Vastola, Daniele Bellani e Franco Bocci. Le scene sono di Emidio Bosco e i costumi curati in ogni particolare della Costumeria Capricci, l’adattamento e la traduzione sono di Isabella Capitani, collaborazione tecnica di Antonietta Nieri e Gaia Bastianon.

La regia, affidata a Simonetta Del Cittadino, direttore artistico della Compagnia, propone un adattamento che privilegia la “verve”, per una messa in scena frenetica senza nessuna concessione a sfumature psicologiche: il ritmo e l’azione e il susseguirsi delle battute dà al “Miles” una rappresentazione realistica e divertente.

Prenotazioni e biglietti

Le prevendite saranno aperte dalle 17 alle 19 con sconti per le classi e i docenti che parteciperanno. Il numero di telefono per le prenotazioni è 3393422139.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*