Marco Paolini nei panni del moderno Ulisse al Goldoni

Un saggio confuso e disorientato

Marco Paolini è Ulisse. Foto: Gianluca Moretto
Share

LIVORNO – “Nel tempio degli Dei – Il calzolaio di Ulisse” è il nuovo spettacolo in programma al Teatro Goldoni per la stagione di prosa. L’evento firmato da Marco Paolini e Francesco Niccolini con la regia di Gabriele Vacis, andrà in scnea il 30 gennaio, alle ore 21. Protagonisti: lo stesso Marco Paolini, Saba Anglana, Elisabetta Bosio, Vittorio Cerroni, Lorenzo Monguzzi ed Elia Tapognani.

Ex guerriero ed eroe, Ulisse si è ridotto a calzolaio viandante, che da dieci anni cammina verso non si sa dove con un remo in spalla, secondo la profezia che il fantasma di Tiresia, l’indovino cieco, gli fa nel suo viaggio nell’aldilà, narrato del X canto dell’Odissea. Questo Ulisse pellegrino e invecchiato non ama svelare la propria identità e tesse parole simili al vero. Si nasconde, racconta balle, si inventa storie alle quali non solo finisce col credere, ma che diventano realtà e addirittura mito. Ma soprattutto Ulisse abbandona gli dèi che lo vorrebbero trionfante e immortale: si rivolta contro i loro capricci e volontà e non ha paura di pagare il prezzo della propria scelta.

“L’Ulisse che vorremmo raccontare è quello che ha già vissuto tutte le sue peripezie – segna nelle sue note il regista Vacis – è un vecchio di oggi: ancora molto in gamba, consapevole ma senza futili illusioni. È un saggio confuso e disorientato che ha bisogno di continuare a comprendere, nonostante tutto. È un Ulisse che, finalmente, prova ad ascoltare sua moglie, suo figlio, che prova a comprendere persino gli dèi capricciosi che si sono giocati il suo destino. Per questo, in scena, Marco non sarà solo. Sartre diceva che l’inferno sono gli altri. Questo anziano Ulisse ha bisogno di comprendere quell’inferno che sono gli altri”.

Prezzi: posto unico numerato intero € 28, ridotto € 26, giovani under 25 € 16. La biglietteria del Goldoni è aperta il martedì e giovedì ore 10-13 e il mercoledì, venerdì, sabato in orario
16.30-19.30; tel. 0586204290.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*