“Libere donne”, monologhi teatrali al Cisternino di Città

Il progetto nasce dall’incontro tra EWWA e Teatro dell'Aglio

Al Cisternino di Città Libere donne monologhi teatrali sulle donne
Foto: Teatro dell'Aglio

LIVORNO – Questa sera, sabato 16 marzo, alle ore 21.15 al Cisternino di Città, il Teatro dell’Aglio e EWWA (European Women Writing Association) proporranno al pubblico lo spettacolo dal titolo “Libere donne“.

Si tratta di una serie di mologhi teatrali su donne che con il loro esempio o le loro opere sono diventate protagoniste del loro tempo, spesso ponendosi al di fuori delle convenzioni. Sul palco otto interpreti: Kim Amelotti, Delia Demma, Albertina Gasparoni, Gloria Mattanini, Giusy Mazza, Loretta Mazzinghi, Emilia Natoli, Simona Taddei, Annalisa Vinattieri. Regia di Maurizio Canovaro; testi di Anna Bertini, Eleonora Falchi, Linda Lercari, Nicoletta Manetti, Gloria Mattanini, Manna Parsi, Monica Peccolo, Carla Voltolina Pertini, Sylvia Zanotto, Andrea Zurlo. L’idea nasce nel 2018 quando Serena Dandini propone a Firenze il festival L’eredità delle donne, creando parallelamente anche un festival off.

Il progetto “Libere donne” nasce dall’incontro tra EWWA – un associazione di donne che operano nel mondo dell’editoria o che con essa si cimentano per passione: scrittrici, sceneggiatrici, editor, giornaliste, traduttrici, interpreti, blogger, ricercatrici, esperte di comunicazione culturale – e il Teatro dell’Aglio, una delle più longeve associazioni toscane di produzione teatrale (quest’anno compie 40 anni di attività).

L’ingresso è libero.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*