“L’anima delle cose”, il laboratorio di figura di Nadia Milani

Indagare forme, figure e oggetti al Teatro della Brigata

nadia-milani-l'anima-delle-cose-teatro-brigata

LIVORNO – Può un foglio di carta iniziare a respirare? E un chilo di farina può provare emozioni? Possono un paio di scarpe scrivere la loro storia? E un sasso può volare leggero come una piuma?

Il Teatro della Brigata (via Brigata Garibaldi, 4B) presenta il laboratorio “L’anima delle cose” il 7-8-9 dicembre. Si tratta di un laboratorio di teatro di figura condotto da Nadia Milani e rivolto a operatori, insegnanti, attori e creatori. L’iniziativa propone di intraprendere un viaggio dentro differenti tipi di materiali alla ricerca dell’anima che ogni oggetto, forma o figura inanimata possiede, vuole indagare il labile confine tra il dare e il togliere respiro, prima fonte di ogni vita.

Attraverso sperimentazioni guidate, incontri e piccole esperienze giocate, i partecipanti potranno scoprire e riscoprire quanta forza, quale voce e quanta energia si celano dietro ad un’apparente ed instabile immobilità. riconoscere l’anima di un oggetto, scoprire quello che si cela dentro ad un materiale, giocare con le metamorfosi, sperimentare l’impossibile e assaporare il gusto delle diversità.

Sono consigliati indumenti comodi e possibilmente neri.

Programma

Venerdì 7 dicembre ore 21:00 – 23:00 (2 ore)
Sabato 8 dicembre ore 10:00 – 13:00 pausa 14:00- 17:30 (6 ore e mezza)
Domenica 9 dicembre ore 10:00- 13:00 pausa 14:o0- 17:30 (6 ore e mezza)

Costo e info

Costo 160 € + 20 € tessera associativa per un totale di 15 ore di lavoro. Agevolazioni previste per coloro che volessero iscriversi a due o più laboratori della rassegna.

Info e iscrizioni telefono, sms owhatsapp al 3278844341 da Lunedì a Venerdì dalle 17.00 alle 20.00.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*