“Il Reggimento parte all’alba” di Dino Buzzati sul palco del Teatro della Brigata

La storia di un viaggio che ogni uomo deve intraprendere

Share

LIVORNO – Sul palco del Teatro della Brigata (via Brigata Garibaldi), arriva lo spettacolo “Il Reggimento parte all’alba” di Dino Buzzati, adattamento teatrale di uno dei racconti scritti negli ultimi mesi della sua vita. Questo pomeriggio, 1 marzo, alle 18.30. Si tratta di una trasposizione per la scena ad opera di Giuseppe Nitti per la regia di Alessio Pizzech che mostra le nostre paure più profonde e come superarle, grazie alla sua straordinaria capacità di vedere il mondo con occhi nuovi.

La storia, portata in scena dallo stesso Nitti, è quella di Ottavio Sebastiàn e racconta di un viaggio, necessario, che ogni uomo, a un certo punto della vita, deve intraprendere. La necessità di partire, lasciare tutto, per unirsi al suo reggimento, che lo aspetta, porta Ottavio, coscienza narrativa di Dino Buzzati, a riguardare la sua vita. Prepararsi al viaggio è tutto, e Ottavio sente il bisogno urgente di ritrovare ciò che negli anni ha perso. Riscopre i temi fondanti, antichi, della sua vita, e la rivede con uno sguardo nuovo, pieno di riconoscenza. È un uomo che sa di non poter partire se prima non ha recuperato i pezzi della sua anima, dispersa chissà dove, nel paesaggio, nella terra che lo circonda, tra le irraggiungibili montagne di vetro che da sempre lo osservano. È un uomo che sa di poter ritrovare da qualche parte l’abbraccio di sua madre, che pure non vive più se non nel suo ricordo, e che, in questa ricerca a ritroso, comprende che i legami di anima resistono a tutto, che in realtà nulla si perde.

Per informazioni e prenotazione obbligatoria: info@teatrodellabrigata.it.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*