Il Festival Utopia del Buongusto chiude con “Sorellamen”

La storia ispirata al Trio Lescano in scena al Nuovo Teatro delle Commedie

Sorellamen è lo spettacolo di chiusura del Festival Utopia del Buongusto
Adelaide Vitolo, Irene Rametta, Valentina Grigò sono protagoniste di Sorellamen. Foto: Luca Passerotto

LIVORNO – Il Festival Utopia del Buongusto chiude a Livorno al Nuovo Teatro delle Commedie (via Terreni 5) sabato 20 ottobre (ore 21.30) con lo spettacolo dal titolo Sorellamen al suo debutto con Guascone Teatro.

Dopo aver toccato 18 comuni toscani, da giugno a ottobre 2018, il Festival Utopia del Buongusto saluta il suo pubblico. Nata da un’idea di Andrea Kaemmerle, questa rassegna, giunta alla 21esima edizione, ha unito cibo e teatro.

La storia

Sorellamen, regia di Andrea Kaemmerle e con Adelaide Vitolo, Irene Rametta, Valentina Grigò ed Emiliano Benassai, è la storia di tre sorelle ambientata nel corso della seconda guerra mondiale. Uno spettacolo che attinge a piene mani dal Trio Lescano e che vedrà diretto protagonista anche il pubblico, testimone di una vicenda che unisce storia e cronaca, provincia e avvenimenti di portata mondiale.

Cena e costi

La serata inizierà già alle ore 20 con la cena preparata dal bar Pilar, con menù di stagione che prevede assaggio di antipasti misti toscani, arista arrosto con patate, acqua e vino (possibilità di menù vegetariano su richiesta).

Prenotazione per la cena obbligatoria entro venerdì 19 ore 18 telefonando al numero 3280625881.

Biglietti: solo spettacolo 8 euro. Spettacolo e cena 12 euro.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*