“Il fiore azzurro” a Castello Pasquini

Un linguaggio ironico ed efficace

Share

CASTIGLIONCELLO – “Il fiore azzurro” è  uno spettacolo teatrale che andrà in scena a Castello Pasquini domani, domenica 18 marzo alle ore 16.15.  Una narrazione che s’ispira ad una storia popolare zigana. Una narratrice e una scena essenziale per dare inizio al racconto di Tzigo, un bambino alla ricerca della fortuna e della felicità. Con un linguaggio ironico ed efficace, attraverso l’arte della parola e dell’immaginazione, Daria Paoletta dà vita ad animali parlanti, streghe e nanetti. In questo mondo, in cui il vero si mischia al magico, la riflessione per l’accettazione dell’altro, il superamento delle avversità e la storia di un popolo antico che facciamo fatica a riconoscere oggi.

La compagnia Burambò nasce a Foggia nel 1996 con Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli, che dopo una lunga esperienza di Teatro per Ragazzi approdano ad un Teatro di figura rivolto non solo ad un pubblico di bambini. La Compagnia inizia con l’utilizzo di burattini in baracca tradizionale, approfondendo poi sempre più la sua ricerca di materiali e tecniche sperimentali: dall’uso della cartapesta fino alla costruzione di marionette da tavolo e pupazzi in gommapiuma e legno di varie dimensioni, tali da affiancare l’attore sulla scena e con lui interagire. La Compagnia è riconosciuta a livello nazionale ed internazionale.

Diversi i premi vinti, tra cui il Premio Eolo Awards 2012 al titolo Secondo Pinocchio come miglior spettacolo nazionale di teatro di figura e Premio Festebà 2012 come miglior spettacolo per lo stesso titolo assegnato a Ferrara. Premio Eolo Awards 2014 ad Amore e Psiche come miglior spettacolo nazionale di teatro di narrazione.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*