Emozioni, luci e sapore di mare: “Siuski – Fatto schizzi?” fa il pieno di applausi

Sul palco della Terrazza Mascagni la Compagnia Mayor Von Frinzius

Un momento dello spettacolo. Foto: Diletta Fallani
Share

Pubblicato ore 07:00

  • di Gianluca Donati

LIVORNO – Il rumore delle onde del mare che si infrangono contro gli scogli, le luci in lontananza delle navi, il luccichio delle stelle in un cielo limpido che neppure lontanamente fa pensare all’acquazzone che si è abbattuto nel pomeriggio: questo, insieme alla scacchiera della Terrazza Mascagni, e al meraviglioso gioco di luci, hanno fatto da scenografia a “Siuski – Fatto schizzi?” andato in scena ieri sera, 24 luglio.

Uno spettacolo che ha rischiato di non debuttare, di essere rimandato ad altra data, dopo lo stop per Coronavirus, a causa del brutto tempo delle ore che hanno preceduto la performance. Ma alla fine “Siuski” ha regalato ai presenti tanta emozione ed energia. Sul palco naturale della Terrazza, la Compagnia Mayor Von Frinzius con i suoi 90 attori, che ha scelto con questo spettacolo di omaggiare la sua Livorno, quella città irriverente, scherzosa e burlona che ha inventato il tuffo “siuski”, un tuffo senza regole, senza uno stile preciso ma di effetto, un po’ come sono i livornesi.

Tantissimo il pubblico che ha scelto di non perdersi questo debutto, che ha interagito con gli attori, che è stato molto partecipe. Straordinario il gioco di luci, così come la scelta della musica: dagli Zen Circus Bobo Rondelli a Pietro Mascagni e un passaggio dello spettacolo è stato anche dedicato ad Amedeo Modigliani. Molta musica dunque, con brani stilisticamente diversi gli uni dagli altri.

Due ore circa di grande intensità, durante le quali si è percepita una grande energia, complice forse la grande aspettativa che il pubblico aveva nei confronti di questo spettacolo che, ricordiamolo, doveva andare in scena a maggio al Teatro Goldoni e che poi è stato sospeso.

A fine serata il regista Lamberto Giannini ha voluto ringraziare tutti i presenti e ha accennato alle tante difficoltà dello spettacolo, ai tanti rimandi causa Covid e al timore di non andare in scena a causa del maltempo.

Alcuni momenti dello spettacolo

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*