Divertimento e sorrisi con la Compagnia del Sesto Piano

Si parte con "Premiata ditta Bonapace"

la compagnia del sesto piano torna con premiata ditta bonapace
Share

LIVORNO – La Compagnia del Sesto Piano è pronta a far sorridere e divertire ancora i livornesi con ben due appuntamenti estivi che si svolgernno a Villa Trossi (via Ravizza, 76).

Il primo spettacolo è per domani sera, 10 agosto, con la commedia “Premiata ditta Bonapace“, il secondo venerdì 23 agosto con “Un matrimonio da s…combinare” (ore 21.30). Entrambe sono scritte da Marco Chiappini, regia di Tiziana Foresti e seguono il filone ormai collaudato della Compagnia, cioè quello di un teatro popolare, brillante, adatto a tutti, non vernacolare ma comunque toscano.

Bonapace… la trama

Pasquale Bonapace (Marco Chiappini) è un impresario che non naviga in buone acque perché i clienti scarseggiano, deve quindi affrontare una crisi lavorativa e allo stesso tempo vari problemi familiari legati alla figlia Cristiana (Maria D’Eramo), che invece di seguire le orme del padre vorrebbe andare via di casa con il fidanzato Saverio Fortunati (Massimiliano Capannini) cosa ben vista dal padre del giovane Fortunato Fortunati (Stefano Valdiserri) ricco imprenditore. Ma altro affligge Pasquale: si trova costretto a ospitare le cognate Tina (Tiziana Foresti) e Lina (Cristina Silvestri), sorelle della defunta moglie, con le quali non ha proprio un idilliaco rapporto; a rincarare la dose ci pensa la tuttofare segretaria Katerina (Cristiana Ricci) che però si rivelerà essenziale nella storia. Ma per fortuna (o no?) il sindaco Onesto Di Natale (Mario Botteghi) avrà una proposta che risolverà la crisi lavorativa di Pasquale… Ma sarà quella giusta?

Un matrimonio… la trama

La storia racconta di una famiglia composta dal marito (Marco Chiappini), moglie (Tiziana Foresti) e figlia (Cristiana Ricci). Il marito ho ottenuto una grossa somma di denaro e la moglie si è montata la testa e vuole che la figlia sposi un buon partito, pertanto la famiglia si reca presso un villino in vacanza e qui, ad attenderli ci sono tre pretendenti scelti dalla madre della giovane: un conte (Mario Botteghi), un imprenditore (Massimiliano Capannini) e un poeta spagnolo (Michele Pardini). Ma la ragazza sarà d’accordo con questa decisione? Sposarsi sarà veramente il desiderio della giovane? E soprattutto, le cose spesso non sono come sembrano. Tra i protagonisti anche Cristina Silvestri nei panni della domestica.

Le musiche, l’audio e la parte tecnica di entrambe le commedie sono affidate a Matteo Freschi; la direzione di scena è curata da Manuela Boldrini.

Informazioni e biglietti

Ingresso: 10 euro.
Informazioni e prenotazioni: 3890971605 – 3298137599.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*