Al Teatro Vertigo l’entusiasmante rivisitazione del “Giulio Cesare” shakespeariano

Un’opera in equilibrio tra vivace rilettura e il rispetto per il classico

giulio cesare al teatro vertigo
Share
  • di Gianluca Donati

LIVORNO – Arriva sul palco del Teatro Enzina Conte Centro Artistico Vertigo (via del Pallone, 2) la rappresentazione di “Giulio Cesare” di William Shakespeare. Appuntamento sabato 15 febbraio ore 21 e in replica, domenica 16 febbraio ore 17.

Non si tratterà però di una semplice riproposizione, bensì, di un’entusiasmante rivisitazione dell’opera del grande poeta e drammaturgo inglese. L’obiettivo è quello di realizzare un’opera in equilibrio tra vivace rilettura e il rispetto per il classico.

A esibirsi sarà la Compagnia Angelus Novus, per la regia di Francesco Deri. Questo lavoro sul “Giulio Cesare” si inserisce in un discorso di ricerca teatrale e artistica che l’Angelus Novus ha iniziato nel 2009, fondando un circolo culturale autonomo nel centro di Genova occupandosi di ricerca artistica, filosofica, letteraria e cinematografica.

Al centro del testo shakespeariano lo scontro politico tra repubblica e tirannia, un limite di sconfinamento dall’una all’altra che sembra essere centrale anche nel dibattito politico odierno. Un fracasso di discorsi, grida, proteste e lotte intestine, fanno da sottofondo a un racconto dagli esemplari dialoghi dei popolani e dei personaggi minori, nell’azione del dramma. La vita dell’uomo gettato sulla piazza politica è simile a un incubo. Ogni giorno siamo costretti a essere qualcuno per gli altri e con gli altri, senza indossare maschere, ma essendo indossati da continue maschere, senza volontà, ma in un continuo rovesciamento di eventi che ci crollano inesorabilmente addosso. Ogni giorno siamo chiamati a essere costretti ad assistere a ciò che non vorremmo, perché? Che cosa siamo chiamati a essere? E soprattutto chi è che ci desidera?

Sul palco gli attori: Michele Spanò, Francesco Deri, Michela Gatto. Audio e luci: Emanuele Visconti. Costumi: Cristina Gangale Giangreco, Marta Migliaccio, Francesco Deri. Regia, scene e adattamento: Francesco Deri.

Biglietti e informazioni

Intero 12 euro, ridotto 7 euro (bambini fino a 12 anni e allievi corsi Vertigo).
Contatti: 0586210120 – vertigoteatro@tiscali.it.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*