Al Teatro Goldoni l’amore struggente del “Lago dei cigni”

Sul palco ballerini diplomati nelle più prestigiose scuole coreografiche

LIVORNO – Arriva al Teatro Goldoni il secondo spettacolo di danza della stagione 2019-2020, si tratta dell’opera più celebre e amata nella storia della danza, icona stessa dei balletti classici: “Il lago dei cigni” con le splendide musiche di Čajkovskij.

L’appuntamento è martedì 14 gennaio, alle ore 21 con il Balletto di MoscaRussian Classical Ballet, la compagnia apprezzata a livello internazionale per l’eccezionale tecnica e abilità dei suoi artisti e l’estrema cura per ogni dettaglio della rappresentazione.

Questa fiaba struggente narra la storia del tragico amore fra la principessa Odette e il principe Siegfrid, complice il crudele sortilegio del mago von Rothbart.

L’opera, piena di romanticismo e bellezza, sarà proposta nella mitica e definitiva versione coreografica del 1895 di Marius Petipa (I e III atto) e del suo allievo Lev Ivanov (II e IV atto, detti ‘atti bianchi’).

Momenti di grande intensità sono il confronto tra la purezza del Cigno Bianco e l’oscurità del Cigno Nero e l’incantevole “Danza dei piccoli cigni”.

La messa in scena del Russian Classical Ballet esalta tutto questo, con una produzione che presenta  sontuose scenografie, raffinati costumi curati dalla direttrice artistica Evgeniya Bespalova ed un cast guidato da stelle dello scenario internazionale del balletto.

Sul palco ballerini diplomati nelle più prestigiose scuole coreografiche (Mosca, San Pietroburgo, Novosibirsk, Perm, ecc.), si tratta di un corpo di ballo e solisti di rara eleganza tecnica ed. interpretativa.

Biglietti e informazioni

Biglietti ancora disponibili al botteghino del Goldoni (0586204290), aperto il martedì e giovedì dalle 10 alle 13 ed il mercoledì, venerdì e sabato dalle 16.30 alle 19.30. Prezzi dai 30 euro ai 48 euro.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*