Al Grattacielo va in scena la storia di Cyranò de Bergerac

Un'originale reinterpretazione della celebre storia di Edmond Rostand

Cyranò de Bergerac
Cyranò e l'arrivederci al pubblico
Share

LIVORNO – La storia di Cyranò de Bergerac rivive sul palco del Centro Artistico Il Grattacielo, domani sabato 24 alle ore 21,30. Si tratta di un’originale reinterpretazione della celeberrima storia di Cyranò, scritta dalla penna del poeta drammaturgo Edmond Rostand e ispirata alla figura storica di Hercule Savinien de Cyranò de Bergerac.

Nello spazio scenico non comparirà però il personaggio del poeta-spadaccino, bensì il vero Cyranò, quello realmente esistito nel ‘600: sì, proprio lui. Perciò non un personaggio fittizio con un naso spropositato, come vuole tradizione, bensì quello vero, quello vissuto con onore e profondo sentimento.

“Se vi chiedete come tutto ciò possa accadere e da dove egli giunga sino a noi, beh, increduli e diffidenti spettatori, è semplicemente lui in carne ossa, caduto dalla Luna, sua grande amica, come lo è di tutti i poeti e i sognatori! Cyranò è richiamato dal prodigioso incanto del teatro, è da questo convocato per rivivere emozioni e cantare sogni che nella vita egli non poté mai realizzare. Tutti siete dunque invitati al Teatro il Grattacielo domani, per assistere alla magica luce crepuscolare dei riflettori allo spirito di Cyranò che si accenderà e si farà ardente. La storia del suo triste amore per voi vivrà ancora… eternamente!”.

Interprete Claudio Monteleone, testo e messa in scena a cura di Maurizio P. Formichini Gori. Costumi Amerio-Torino. Tecnico luci-audio Ephraim Pepe. Foto Domenico Cascio Produzione OFFicinaOFF teatroarte/mpfg di Livorno e TRABAGAI arteculturaspettacolo di Livorno. Si ringraziano la Feltrinelli di Pisa-Livorno e l’ARCI Lemibimbe di Livorno.

Email: segreteria@livornoteatro.it
Telefono: 0586 890093

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*