Teatri d’Autunno 2018, tutti gli spettacoli in programma

Tra gli artisti che arriveranno a Livorno anche Enrico Bonavera

teatri d'autunno 2018

LIVORNO – Quattordicesima edizione per i Teatri d’Autunno, la rassegna che si svolge al Centro Artistico Il Grattacielo (via del Platano 6) e che vede la collaborazione del Comune di Livorno e della Fondazione Livorno.

Sette appuntamenti che non saranno legati solo al teatro contemporaneo ma anche alla musica, alla danza e alla fotografia. Il cartellone è stato illustrato questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il presidente Luciano Lessi, il direttore artistico Eleonora Zacchi e l’assessore alla cultura Francesco Belais.

Un Polo culturale

teatri d'autunno la presentazione al Centro Artistico Il Grattacielo“Quando tre anni fa è iniziata la mia avvenutura al Centro Artistico come direttore – ha detto Zacchi – il nostro obiettivo era di fare di questo luogo un centro delle arti, non solo del teatro ma anche del cinema, della danza, della musica. Doveva essere un Polo culturale al centro della città e oggi possiamo dire che ce l’abbiamo fatta, il Grattacielo è un teatro, una sala polivalente, accoglie spettacoli di varia natura e finalmente ha anche un punto ristoro. Questo spazio è importante per la cittadinanza che risponde sempre più in maniera positiva”.

“Siamo riusciti a fare rete – prosegue – Teatri d’Autunno vede la collaborazione di tantissimi enti e associazioni, tra cui il Circolo Kinoglaz che ormai da anni organizza le sue proiezioni invernali qui”. E infatti Raffaello Gaimari, presidente di Kinoglaz, ha voluto anticipare l’evento Sguardi in Autunno: 4 appuntamenti ogni domenica con inizio il 28 ottobre.

Bruno di Dimitri/Canessa

Ad aprire Teatri d’Autunno il 19 ottobre sarà lo spettacolo “Bruno” (ore 21.30) di e con la Compagnia Dimitri/Canessa. L’evento, vincitore del 22° Festival Internazionale del Teatro di Lugano: “è nato sei anni fa proprio al Grattacielo – racconta Federico Dimitri – per poi uscire anche dai confini nazionali. Si tratta di uno spettacolo che lega la danza al teatro”.

Chi siamo attraverso il corpo

Secondo appuntamento con “Io sono chi” (ore 21.30) di e con Alessia Arena che ne parla così: “Un’indagine che ho condotto per due mesi in quattro case di riposo. Ho trascorso 5 ore con gli anziani e mi sono fatta raccontare chi fossero attraverso il corpo, la musica e ne è venuto fuori uno spettacolo che unisce canzoni e teatro”. Il testo è di Valerio Nardoni, la regia di Matteo Marsan e la collaborazione artistica di Daniela Morozzi. Lo spettacolo ha ricevuto il Premio Medaglia Spiga d’Argento 2017 ed è stato finalista a Faigirarelacultura 2016.

Concerto live per i più giovani

Sarà invece dedicata ai più giovani la serata del 23 novembre: si parte alle 19 con l’inaugurazione della mostra fotografica dal titolo “ABAB – All bodies are beautiful” (Tutti i corpi sono belli) di Gaia Guarnotta che ha immortalato i volontari mettendoli a nudo.

A seguire ore 21.30 concerto-visuale a cura di Neon/Noon con la collaborazione di Filippo Brandolini gestore del Chioschino di Villa Fabbricotti. Sul palco ad aprire il live sarà Filippo Conti e a seguire Nu and the Thumbs Up, ovvero Filippo Infante artista livornese di musica elettronica insieme a Glauco Ricoveri e Giacomo Barbacci.

A Teatri d'Autunno Enrico Bonavera
Enrico Bonavera

Enrico Bonavera

Il 30 novembre, ore 21.30, Il Grattacielo ospita un artista di fama internazionale: Enrico Bonavera, interprete di Arlecchino nel grande Servitore di due padroni per la regia di Giorgio Strehler, che reciterà nello spettacolo “Alichin di Malebolge” per la regia di Christian Zecca.

Bonavera sarà anche protagonista di un seminario di 16 ore sulla Commedia dell’Arte dal titolo Arlecchino e i suoi segreti, l’1 e il 2 dicembre. Si tratta di un’occasione unica per i cittadini livornesi che amano il teatro di conoscere un artista che rappresenta un’eccellenza italiana nel mondo. Costo del seminario: 150 euro, 100 per i soci.

Ilaria Drago racconta Simone Weil

Sarà invece un concerto poetico quello del 14 dicembre con Ilaria Drago, tra le maggiori interpreti del teatro italiano contemporaneo con lo spettacolo “Simone Weil“. A cento anni dalla nascita di Simone Weil, il corpo e la voce di Ilaria Drago e la musica di Marco Guidi mettono in scena il pensiero di questa donna filosofa e scrittrice francese, che si impegnò come attivista partigiana e morì a soli 34 anni.

Cittadini alla ribalta!

Ultimo appuntamento il 16 dicembre con la fase conslusiva di Garibalta, progetto inserito nell’ambito di Garibaldi Top, che prevede una performance di teatro con i cittadini che hanno aderito al progetto insime a Eleonora Zacchi e a Luca Salemmi.

Biglietti e informazioni

Biglietti: 12 euro intero, 10 euro ridotto per i soci. Per gli spettacoli del 23 novembre e 16 dicembre i biglietti avranno un costo di 6 euro. Carnet: 40 euro (4 spettacoli esclusi il 23 novembre e 16 dicembre), per i soci gratis lo spettacolo del 16 dicembre.

Info: 0586890093 dalle ore 17 alle 19 – segreteria@centroartisticoilgrattacielo.it.

Aperte le iscrizioni per i corsi di recitazione e dizione per tutte le età.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*