“Siuski, fatto schizzi?” al via le prevendite del nuovo spettacolo

In scena la Compagnia Mayor Von Frinzius

siuski il nuovo spettacolo dei mayor von frinzius
Share

LIVORNO – Da oggi, 12 febbraio, alle ore 16.30 sarà possibile acquistare i biglietti per “Siuski, fatto schizzi?” il nuovo spettacolo della Compagnia Mayor Von Frinzius in scena al Teatro Goldoni il 27 e 28 maggio. I biglietti saranno disponibili tra poche ore alla biglietteria del Goldoni, sul sito TicketOne e nei punti vendita.

Siuski è un tuffo di origine livornese che consiste nel rimanere paralleli al pelo dell’acqua dopo essersi lanciati e, nell’istante prima di entrare in mare, chiudere su se stessi braccia e gambe, così che dall’impatto con l’acqua ne esca il maggior numero di schizzi. Per i livornesi la siuski non è un tuffo, è un’arte e la Mayor Von Frinzius si è lasciata ispirare da questa arte, che così bene rappresenta la propria città, nella creazione di un nuovo spettacolo diretto da Lamberto Giannini, Rachele Casali, Gabriele Reitano e Marianna Sgherri.

Lo spettacolo è prodottoda Mayor Von Frinzius, O.A.M.I, Fondazione Teatro Goldoni e sponsorizzata dalla BCC di Castagneto Carducci.

“Una città difficile da vivere ma impossibile da lasciare – scrive Lamberto Giannini – La ami disprezzandola, te la godi lamentandoti di lei, quando manca è un pugno allo stomaco che lascia senza fiato ma per vivere qui devi trattenere il fiato. Devi godere del dipinto di giovani sessualmente voraci e casti, di ginocchia che fuoriescono dal motorino per lasciar posto al cane da trasportare, di infradito che strisciano e strusciano, di camminate lente senza una meta alla ricerca di qualcuno da prendere per il culo. Tutta la città trattiene il fiato fino a che non arriva l’estate, il momento dei tuffi. E tutti a sfidare e colpire il mare a suon di siuski per dimostrare tutto l’amore maledetto per questa città di merda che entra nel sangue. Come gli amori folli sai che lei può fare a meno di te ma te senza di lei non vivi e allora ti tuffi sperando che ti abbracci, invece ti lascia sprofondare sott’acqua aspettando una nuova siuski. Schizzi via la rabbia e la malinconia, mostrando il sorriso prima di suicidarti, e le lacrime non sono altri che schizzi”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*