Simone Cristicchi chiude Scenari di Quartiere in piazza XX Settembre

Il cantautore e attore romano in scena con "Lo chiederemo agli alberi"

Simone Cristicchi
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – “Lo chiederemo agli alberi come restare immobili fra temporali e fulmini invincibili…”, prende proprio spunto dal brano scritto da Simone Cristicchi, il monologo di stasera con cui si chiude il festival Scenari di Quartiere. Dopo sette appuntamenti, l’ultimo con tappa in piazza XX Settembre vedrà sul palco il cantautore vincitore di Sanremo con “Ti regalerò una rosa”. Simone Cristicchi, romano, sarà accompagnato da Riccardo Ciaramelli al pianoforte e fisarmonica, da Riccardo Corso alle chitarre e Giuseppe Tortora al violoncello.

Proprio l’incipit di questa poetica canzone ha fatto da sottofondo ai pensieri e alle riflessioni che dovrebbero spingerci a trasformare, in questo periodo particolare, quella sensazione di isolamento in una proficua contemplazione. Infatti, il contemplare non allude all’immobilismo, ad un passivo “non far niente” bensì al “costruire se stessi” partendo da quel silenzioso tempio interiore nel quale è possibile vedere, sentire ed influenzare il mondo dentro e fuori di sé.

L’albero è simbolo di fermezza e accettazione, le radici affondano in profondità mentre i rami svettano verso il cielo. Mette grande serenità osservare questa metafora perfetta dell’abbandonarsi, della fiducia e della speranza. Insomma uno spettacolo intenso e che ci farà riflettere e pensare.

L’appuntamento sul palco sarà preceduto come sempre dalla visita guidata gratuita organizzata da Fabrizio Ottone alla scoperta del quartiere Ovosodo. Inizio ore 18.30. Prenotazione obbligatoria tramite messaggio WhatsApp al n° 3474814455.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*