Scenari di Quartiere 2021: presentato il cartellone degli spettacoli

Otto appuntamenti dal 12 al 19 giugno alle ore 19.30

scenari di quartiere 2021
Paolo Rossi (Foto: MoniQue), Roberto Vecchioni e Simone Cristicchi tra i protagonisti del festival
Share

Pubblicato ore 14:21

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – Otto spettacoli, otto quartieri diversi e tanta voglia di fare comunità. Torna con la sesta edizione il festival “Scenari di quartiere” (dal 12 al 19 giugno), la manifestazione che porta il teatro nelle piazze e nei quartieri della nostra città.

Gli appuntamenti quest’anno slittano di mezz’ora, non più alle ore 19 ma alle ore 19.30. Sul palco tre big della scena teatrale e dello spettacolo italiano: Paolo Rossi che aprirà il festival sabato 12 giugno, Roberto Vecchioni il giorno successivo (domenica 13 giugno) e a chiudere, il 19 giugno, Simone Cristicchi. Tutti gli spettacoli sono a prenotazione obbligatoria, le biglietterie apriranno sabato 5 giugno (più sotto tutte le informazioni), e il biglietto avrà un costo di 3 euro.

Ricordiamo che, come ogni anno, prima dello spettacoli si terranno i tour gratuiti sulla storia dei quartieri curati da Fabrizio Ottone. L’inizio è alle ore 18.30. Prenotazione obbligatoria esclusivamente tramite messaggio
whatsapp al numero 3474814455.

Fabrizio Ottone. Foto: Foschi

Anche quest’anno LivornoSera sarà presente con le sue dirette sul posto prima dell’inizio degli spettacoli per interviste agli artisti e ad altri personaggi.

Ma entriamo nel dettaglio:

Sabato 12 giugno in Largo Emanuele Filiberto di Savoia (quartiere Benci Centro) arriva Paolo Rossi con “L’operaccia di pane o libertà“. L’artista sarà accompagnato dalla band I Virtuosi del Carso. Sarà uno spettacolo autobiografico sulla condizione dell’artista, unirà stand-up comedy e commedia dell’arte, in un viaggio che riflette il ruolo degli artisti oggi, come sia cambiato il modo di fare spettacolo dai cortili ai teatri.

Roberto Vecchioni sarà protagonista del 13 giugno con “Lezioni di volo e di atterraggio“, titolo che prende spunto dal suo libro, ma in questo caso il cantautore ed ex docente non presenterà la sua opera letteraria, bensì darà dimostrazione pratica ai presenti di ciò che viene descritto nel volume. Gli spettatori verranno trasportati in un luogo altro, dove la cultura è qualcosa di vivo, di scintillante, che fa luce. La scuola di Roberto Vecchioni prima di tutto è un luogo in cui s’insegna senza impartire lezioni. I ragazzi hanno coraggio, desideri, paure, e una sete dentro che non si spegne mai. Sono irrequieti, protervi, insicuri: in una parola veri. L’appuntamento è a Villa Mimbelli.

Roberto Vecchioni

Terza serata, lunedì 14 giugno, con Fabrizio Brandi nello scenario dell’Ippodromo Caprilli, luogo scelto non casualmente poiché lo spettacolo sarà dedicato a Federico Caprilli, tratto dal libro “Il cavaliere volante” (titolo anche dello spettacolo) scritto da Federico Benucci.

Sono trascorsi 160 anni dall’Unità d’Italia e Michele Crestacci, insieme ad Alessandro Brucioni, presentano lo spettacolo “Italiani si nasce” martedì 15 giugno in via Stenone a Shangai. Un racconto onirico, senza confini dove l’arte e la corruzione, l’ignoranza e la scienza, la farsa e la tragedia, l’eroe e la caricatura, si intrecciano in un vasto orizzonte di confusione.

Non poteva mancare l’appuntamento con il calcio, in una serata, quella del 16 giugno, che vedrà l’Italia scendere in campo contro la Svizzera (ore 21:00) per gli Europei di calcio. Sul palco, nel parcheggio Carli di Salviano, salirà Ariele Vincenti con lo spettacolo “Ago capitano silenzioso“, dedicato alla figura del centrocampista romano Agostino Di Bartolomei. La storia di un calcio e di un tempo che non c’è più, attraverso gli occhi e la memoria di un tifoso della Roma, ex ultrà di curva anni ’80, cresciuto nella stessa borgata e amico d’infanzia di Ago.

Il 17 giugno arriva Roberto Mercadini con il suo monologo “Noi siamo il suolo, noi siamo la terra” in via Trento, quartiere Stazione. Uno spettacolo che guarda al legame tra ecologia ed economia. Mercadini ha un talento innato per la narrazione. Affabulatore e incantatore impeccabile, riuscirà a rendere vicine allo spettatore cose che sembrano lontane, il tutto strappando anche qualche risata.

roberto mercadini a scenari di quartiere sulla filosofia
Roberto Mercadini

Molly Bloom è un personaggio del romanzo “Ulisse” di James Joyce, moglie di Leopold Bloom, protagonista del romanzo. Proprio dal monologo di Molly con cui si chiude il romanzo di Joyce prende spunto lo spettacolo “La Molli divertimento alle spalle di Joyce” in scena il 18 giugno al Parco delle Mura Lorenesi (San Marco). Sul palco Arianna Scommegna, tra le più grandi artiste di teatro di narrazione, la regia è di Gabriele Vacis e Arianna Scommegna. Il personaggio di Molli viene calato in una quotidianità dalle sonorità milanesi, traslando il testo in una trama di riferimenti culturali, storie e canzoni che hanno il sapore del nostro tempo. Un monologo intenso, irrefrenabile, senza punteggiatura e senza fiato.

Era già stato sul palco di “Scenari di Quartiere” l’ultima volta con uno spettacolo che aveva fatto commuovere tutto il pubblico, torna quest’anno con “Lo chiederemo agli alberi“. Simone Cristicchi chiuderà il festival sabato 19 giugno in piazza XX settembre. Sette anni di successi teatrali, con oltre 500.000 spettatori, sold out ripetuti e il Festival di Sanremo 2019 che lo ha visto protagonista pluripremiato, Cristicchi presenta uno spettacolo musicale capace di interrogare ed emozionare gli spettatori, in un’alternanza di canzoni e monologhi.  Con Riccardo Ciaramellari pianoforte e fisarmonica, Riccardo Corso chitarre e Giuseppe Tortora violoncello.

monologo
Simone Cristicchi durante Scenari di Quartiere del 2017. Foto: Valeria Cappelletti

Quest’anno poi c’è una novità, il Festival si propone di sostenere e diffondere il progetto Energia di Comunità, in sinergia con l’assessorato all’ambiente ed energie rinnovabili del Comune di Livorno, pertanto “Scenari di Quartiere” sarà completamente alimentato da fonti rinnovabili.

Informazioni e biglietti

Inizio spettacoli ore 19.30.
Prenotazione obbligatoria, costo 3 euro, acquistabile alla biglietteria del Teatro Goldoni o sul sito di Scenari di Quartiere per entrambe a partire dal 5 giugno dalle ore 10.

Biglietteria Teatro Goldoni (tel.0586204290) sarà aperta dal 5 giugno da martedì a sabato ore 10/13. Informazioni: 0586204237.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*