“Run for Mem”, la corsa non competitiva per ricordare la Shoah

Testimonial d’eccezione il podista israeliano Shaul Ladany

Festival Livorno Ebraica
La Sinagoga. Foto: Valeria Cappelletti
Share

LIVORNO – Si avvicina il Giorno della Memoria, il 27 gennaio, data che intende ricordare il momento in cui nel 1945 le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz e anche le terribili azioni compiute dai nazisti e fascisti nei confronti di ebrei, zingari, omosessuali, disabili. In questi giorni Livorno ha dato vita a tutta una serie di iniziative che si protraranno fino alla fine del mese.

Domani, domenica 26, lungo le strade della città si svolgerà la corsa non competitiva “Run for Mem” a partire dalle ore 10. L’appuntamento è alla Sinagoga in piazza Benamozegh e da lì poi tutti i partecipanti, che potranno intervenire anche in bicicletta, seguiranno un percorso di 4 chilometri attraversando piazza della Vittoria, via Micali, viale della Libertà per terminare in piazza del Municipio a simboleggiare l’unità tra la città di Livorno e la sua comunità ebraica.

Testimonial d’eccezione della corsa Shaul Ladany, podista olimpionico israeliano scampato all’attentato delle Olimpiadi di Monaco 1972; parteciperanno anche gli olimpionici livornesi, gli schermidori Rolando Rigoli e Mario Aldo Montano e l’ostacolista Fabrizio Mori.

L’evento è organizzato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane nell’ambito delle attività per il Giorno della Memoria, quest’anno in collaborazione con la Comunità Ebraica di Livorno.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*