Restaurati i dipinti “Festa in piazza Grande” e “Festa in Darsena”

La consegna delle opere sarà sabato 20 gennaio a Villa Mimbelli

pittura
Share

LIVORNO – Sono giunti al termine proprio in questi giorni i lavori di restauro di due grandi dipinti della collezione civica del Comune di Livorno: “Festa in piazza Grande” e “Festa in Darsena” datati 1766 e realizzati da Tommaso Gherardini, artista del XVIII secolo. Sono stati restaurati grazie al finanziamento del Rotary Club Livorno, nell’ambito dei progetti portati avanti dal Club per la promozione della cultura livornese nelle arti e nello spettacolo.

Le due grandi opere, dopo un accurato intervento di restauro, sia nella tela che nella cornice, saranno restituiti al Comune di Livorno per essere destinati al Museo della Città, di prossima apertura all’interno del Polo Culturale Bottini dell’Olio. La consegna delle opere sarà sabato 20 gennaio nel corso di una cerimonia che avrà luogo al Museo G. Fattori di Villa Mimbelli (Sala degli Specchi) alle ore 17.30.

Alla cerimonia prenderanno parte l’assessore alla cultura Francesco Belais, il presidente del Rotary Club Livorno, Giorgio Odello, la presidente della Commissione  Cultura del Rotary Livorno Olimpia Vaccari, Laura Dinelli, che illustrerà i festeggiamenti celebrati dai due quadri, e la restauratrice Maria Teresa Leotta.

Sarà quest’ultima ad illustrare gli interventi realizzati sui due dipinti: le operazioni di pulitura della superficie pittorica e i ritocchi fatti sulle vecchie stuccature.

La cerimonia di consegna sarà quindi l’occasione per presentare le due preziose tele di grandi dimensioni (cm 235×117) che per diversi anni sono state esposte a Palazzo Comunale. Due quadri celebrativi che “raccontano” la storia passata della città, i fastosi apparati che venivano allestiti in occasione di feste religiose o per le visite a Livorno dei Granduchi lorenesi. Le opere in questione furono realizzati dal Gherardini nel 1766 proprio in ricordo della visita nella nostra città del Granduca Pietro Leopoldo.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*