Riccardo Chirici vince il Premio Rotonda Mario Borgiotti

A Sabrina Garzelli il premio Nedo Luschi

Riccardo Chirici vincitore del Premio Rotonda (da sn: Borgiotti, Chirici, Bonciani, Russo)
  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – È Riccardo Chirici, nato a Livorno nel 1959, il vincitore della 66esima edizione del Premio Rotonda Città di Livorno Mario Borgiotti.

Chirici tra i veterani del Premio, ha partecipato per la prima volta nel 1981, ha ottenuto il riconoscimento più ambito (premio acquisto di 2mila euro) con la seguente motivazione: “Riccardo Chirici è il vincitore del primo premio dedicato a Mario Borgiotti offerto dalla famiglia perché si è presentato con opere di notevole qualità pittorica, ha dimostrato una felice capacità compositiva e un efficace utilizzo della luce, notevole padronanza tecnica, ottimamente inquadrandosi nella tradizione pittorica della veduta tipica dell’arte toscana dell’otto-novecento”.

Chirici ha ringraziato la giuria per la vittoria e ha poi espresso la speranza che: “con questa nuova amministrazione ci sia un’anima gentile che si prenda a cuore il futuro di questa manifestazione perché Livorno senza la Rotonda sarebbe più povera”. A premiare il figlio di Mario Borgiotti e l’assessore Barbara Bonciani.

A decretare i vincitori, la giuria composta da Andrea Granchi, presidente della Classe di Pittura dell’Accademia delle Arti del disegno, Giovanna M. Carli critico d’arte e giornalista e Francesca Giampaolo, laurea in lingue e letterature straniere ha svolto il ruolo di Responsabile del Museo Giovanni Fattori dal 2000 al 2017.

Di seguito gli altri premi:

Premio Nedo Luschi (premio acquisto da 500 euro) a Sabrina Garzelli premiata dalla figlia Carla Luschi. Motivazione: “Per una pittura sospesa tra, passato e presente in cui convergono accenni metafisici e per una accuratezza esecutiva neofiamminga”;
Premio Ro Art per la pittura alla livornese Gloria Geraci;
Premio Toscana Arte G. March a Giada Pasini che, nel corso della rassegna, è stata derubata di alcune opere;
Premio “Caffè Bardi” a Carlotta Pardini, lucchese, classe 1977;
Premio Fondazione Lepori a Marlis Darr, nata in Germania nel 1947, da moltissimi anni vive a Livorno.;
Premio Anna Lisa Demi, pittrice floreale, purtroppo scomparsa, a Marco Ghizzani, ha ritirato il premio il figlio;
Premio Bar “La Terrazza Mascagni” a Carlo Vettori nato a Firenzuola nel 1940;
Premio Bagni Lido offerto dalla famiglia Ganni consistente in 3 cene per 2 persone a: Luisa Lenzerini, Massimo Boccardi, Cinzia Mazzoni.
Segnalazioni speciali a Bruno Florio e Marco Favilli, a loro Ro Art garantisce uno sconto del 10% sull’iscrizione del prossimo anno, nel caso in cui non sia Ro Art a organizzare il Premio Rotonda 2020 verrà dato un corrispettivo in denaro;
Premio Ro Art dedicato alla scultura al livornese Mauro Busoni;
Premio fotografia a Terzo Collettivo.
Premiata anche Antonina Messina, moglie di Antonio Cristiano, per l’impegno nell’organizzazione del Premio.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*