Torna “Racconti di Altre Danze” con doppio spettacolo

In scena "Everything is ok" e "Heavy Metal"

Share

LIVORNO – Un doppio appuntamento per il festival “Racconti di Altre Danze” ideato da Chelo Zoppi, direttrice artistica di Atelier delle Arti e da Elena Giannotti, danzatrice e coreografa del panorama della danza contemporanea internazionale. Al Centro Artistico il Grattacielo (via del Platano 6), luogo in cui risiede il cuore di “Racconti di Altre Danze”, domani, venerdì 2 marzo, alle ore 21.00 andrà in scena “Everything is ok” e “Heavy Metal”.

Il primo spettacolo presenta da una parte un performer, che incarna una catena ininterrotta di movimenti, depositando segni, posture e dinamiche che richiamano a sé il vasto territorio dell’intrattenimento, attraversato anarchicamente dalle sue origini ad oggi. Dall’altra parte il pubblico, sottoposto a un bombardamento d’immagini che ne vuole testare il limite di sazietà, il personale ma inevitabile tracollo, il momento in cui si rende necessaria la resa, in cui lo sguardo, appunto, si stancherà di guardare.

Heavy Metal“, invece, che sta per “metallo pesante“, evoca due immagini: il genere musicale e il vero significato del termine, riferito a pesanti e fragorose parti di ferro o di acciaio in movimento. Passando costantemente dall’uno all’altro, il termine assume in questo lavoro un significato ironicamente metaforico. Dalla evocazione della storia, celebrata con una improbabile danza dettata dalle limitazioni del “costume”, la tipica corazza medievale, il corpo tenta un assurdo processo di liberazione dal suo passato.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*