“Primavera del ridicolo”: un assaggio del Festival dell’umorismo

Dal 5 al 7 aprile tra comicità e satira

primavera del ridicolo
Share

LIVORNO – Arriva la “Primavera del ridicolo” dal 5 al 7 aprile, piccola anticipazione del Festival del Ridicolo, dedicato alla comicità e alla satira, che si terrà dal 28 al 30 settembre.

Nei tre giorni saranno ospiti Giulia Addazi, marchigiana, classe 1990, amante dell’enigmistica e dei giochi di parole; Stefano Bartezzaghi, docente di semiotica e teorie della creatività e direttore della Scuola di Giornalismo dell’Università IULM di Milano, giornalista e scrittore; Matteo Caccia, conduttore di Radio24 e scrittore e Fabrizio Gifuni, affermato attore teatrale e cinematografico, ha collaborato fra gli altri con Gianni Amelio, Marco Tullio Giordana, Liliana Cavani, Edoardo Winspeare, Paolo Virzì e Marco Bellocchio e ha ricevuto il David di Donatello nel 2014 per “Il Capitale umano”, regia di Paolo Virzì.

Ad aprire la manifestazione il 5 e il 6 aprile, ore 10, presso la Sala L. Cappiello della Fondazione Livorno, saranno gli incontri con gli studenti delle scuole elementari, medie inferiori e superiori, provenienti da tutta la provincia che parteciperanno a due laboratori sui temi del comico e del gioco tenuti dai relatori Giulia Addazi e Stefano Bartezzaghi (accesso riservato solo agli studenti).

Venerdì 6, alle 21, al Teatro Goldoni, Fabrizio Gifuni presenta “Galline Autolesioniste Declamano Dubitazioni Amletiche. – G.A.D.D.A. a teatro“, letture tratte da un’antologia di pagine di Carlo Emilio Gadda, attraversate dalle saette dell’ilarità. Ingresso libero fino a esaurimento posti. L’accesso alla sala sarà consentito dalle ore 20.30.

Sabato 7, alla Biblioteca dei Bottini dell’Olio (pizza del Luogo Pio), ore 21, Matteo Caccia presenta “A Livorno è sempre estate“. L’autore, che da anni raccoglie storie di vita degli italiani, dopo aver trascorso 48 ore ascoltando le testimonianze dei livornesi durante un fine settimana di maggio, le restituisce in uno story show. Un mix di racconto rielaborato e testimonianze dirette in cui Livorno viene narrata attraverso le voci dei suoi abitanti e le storie della loro estate indimenticabile che ha visto la città come sfondo o come protagonista di quella stagione memorabile. Ingresso libero fino a esaurimento posti. L’accesso alla sala sarà consentito dalle ore 20.30.

Il 12 aprile, alle 10.30, invece la “Primavera del Ridicolo” si sposta a Milano, alla IULM, Sala dei 146, (via Carlo Bo, 7) con l’incontro dal titolo “La comicità dei copioni, copyright, linguaggi e normative nell’editoria, in tv e sul web“. Relatori: Stefano Andreoli, Gianni Canova, Walter Fontana, Pietro Galeotti, Roberta Maggio, Rocco Tanica e un rappresentante SIAE. Modera: Stefano Bartezzaghi.

Gli eventi serali sono tutti a ingresso libero fino a esaurimento posti. Apertura sale ore 20.30.
Per info: ilsensodelridicolo.com, info@ilsensodelridicolo.com.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*