Presentato il Progetto Mascagni Educational per far conoscere il compositore ai giovanissimi

Approfondire la sua musica, in particolare l'opera "Le Maschere"

Un momento dell'incontro con gli studenti
Share

Pubblicato ore 14:00

  • di Diletta Fallani

LIVORNO – Le opere, la vita, la storia di un uomo, Pietro Mascagni, che ha fatto tendenza e moda ai tempi in cui è vissuto, e che dopo la sua morte è diventato un mito immortale della musica mondiale, saranno al centro di un percorso che vedrà la partecipazione delle scuole primaria e secondaria di I grado e di II grado di Livorno.

La Fondazione Teatro Goldoni ha, infatti, deciso di proseguire il lavoro iniziato da ormai tre anni con il Progetto Mascagni Educational, affidando il progetto al Dipartimento Mascagni che, in collaborazione con l’ufficio scuole della Fondazione stessa, sta implementando ogni anno le attività volte alla scoperta e riscoperta del “mondo Mascagni”. Il progetto è stato presentato ieri mattina, 8 novembre, in Goldonetta alla presenza di alcune classi delle scuole cittadine. Sono intervenuti il sindaco Luca Salvetti, il direttore amministrativo della Fondazione Goldoni Mario Mencagli, Marco Voleri direttore artistico del Mascagni Festival e Tiziana Rapisarda dell’Ufficio Scolastico di Livorno.

Luca Salvetti e Marco Voleri

Il Mascagni Educational ha come obiettivo principale il coinvolgere e appassionare all’opera lirica il giovane pubblico dell’età scolare, primaria e secondaria di I grado e II grado, agendo effettivamente attraverso il canale scolastico. Il percorso che si svilupperà infatti nell’arco dell’intero anno, farà particolare attenzione a due titoli operistici che verranno messi in scena nella stagione lirica invernale e al Mascagni Festival estivo: “Le Maschere” e “Silvano”.

L’obiettivo del Mascagni Education sarà dunque quello di approfondire le storie delle due opere, i personaggi, i luoghi ed i periodi storici. In particolare, rispetto a “Le Maschere”, sarà previsto un intervento diretto di alcuni alunni durante lo svolgimento dell’opera. L’intero progetto si propone l’obiettivo di avvicinare gli studenti al mondo della musica e in modo particolare alla musica lirica. Gli alunni saranno invitati dunque a lavorare sulla figura di Mascagni: compositore, direttore d’orchestra e cittadino.

Rapisarda, Menicagli, Voleri

I filoni progettuali suggeriti sono:

– Mascagni e la sua musica;
– La vita di Mascagni;
– Mascagni e il teatro nel teatro (Le Maschere) e Silvano;
– Mascagni ed il Verismo (Cavalleria e Piccolo Marat);
– I luoghi di Mascagni: viaggio nelle zone di Livorno in cui il compositore ha vissuto, ha composto e molto altro. Scuola Mazzini.pdf.
– Mascagni e i suoi contemporanei (Puccini, Verga, Fattori);
– Lo stile dandy di Mascagni.

Nella prima fase del lavoro l’ufficio formazione del Teatro Goldoni sarà a disposizione per il reperimento del materiale e per concordare eventuali incontri in presenza o online con gli esperti a disposizione.

Come si svolgerà il lavoro

Tutti i lavori realizzati dalle scuole saranno pubblicati sul sito della Fondazione Goldoni e inoltre sarà data visibilità al materiale pervenuto all’interno del Mascagni Festival 2023. La partecipazione potrà avvenire per classi, gruppi o singoli studenti. Il materiale prodotto dagli allievi potrà essere di vario genere: scritti, sceneggiature, disegni, fumetti, foto, bozzetti di scene, filmati, composizioni musicali, mise en espace.

Ogni materiale inviato dovrà riportare la scuola e la classe di appartenenza, il docente di riferimento e i nominativi degli allievi coinvolti. Gli elaborati dovranno essere inviati al seguente indirizzo: silvia.doretti@goldoniteatro.it entro la data dell’11 maggio.

Le immagini dovranno essere in formato jpg, png, o gif, con dimensione inferiore ai 2 mb, il video dovranno essere inviati tramite link YouTube o Vimeo (quindi caricato dall’utente su uno di questi due canali). Per link si intende l’URL del video caricato ad esempio: https://www.youtube.com/….

I testi dovranno essere inviati in formato pdf. Le composizioni musicali senza video con file audio mp3. I destinatari del progetto saranno le Scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Il progetto sarà interamente gratuito.

Gli insegnanti che vorranno aderire al progetto con i propri studenti potranno comunicarlo compilando il Google Form entro e non oltre il 5 dicembre 2022.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*