“Passato e presente”: le opere di Mariangela Fremura tra ritratti di famiglia e figure mitologiche

Inaugurazione venerdì 2 dicembre

Mariangela Fremura
Share

Pubblicato ore 20:10

  • di Stefania Zannerini

LIVORNO – “Passato e presente. Figure di Mariangela Fremura” è il titolo della mostra di Mariangela Fremura che verrà inaugurata venerdì 2 dicembre al primo piano di Palazzo Fremura in piazza Cavour, curata dalla storica dell’arte Francesca Cagianelli.

Nata e cresciuta a Livorno, Mariangela ora vive in America dove si è traferita nel 2003 e questa mostra è concepita come una sorta di ritorno a casa, nella sede della ditta familiare. Le opere esposte rappresentano ritratti di persone care (la mostra è dedicata non a caso ad Arturo, Fanny, Luciano e Carla) e affascinanti figure mitologiche.

Tra le opere esposte, oltre al ritratto del padre Luciano, ci sono ritratti di persone di famiglia e anche di personaggi famosi come Frida Kalo o Emily Dickinson. “Quando mi sento persa mi aggrappo al ritratto di persone che per me sono punti di riferimento”, racconta l’artista durante la presentazione della mostra ai giornalisti, avvenuta stamani.

Osservando i quadri si percepisce il significato del titolo “Passato e Presente”, infatti in alcune opere c’è il richiamo a una figura mitologica inserita in una composizione contemporanea. Mariangela Fremura si inoltra anche nel mistero della vita, nel quadro scelto come icona della mostra è rappresentato il primo palpito dei gemelli. Il filo conduttore del percorso artistico è la continua ricerca nell’universo femminile, tra passato e presente, tra eroine mitologiche ed eroine contemporanee. La lettura è fiducia e speranza, una femminilità che si rigenera da se stessa.

“Nonostante come storica d’arte tenda a studiare soprattutto gli artisti del passato, quando ho conosciuto Mariangela Fremura, attraverso le sue opere, ho percepito una persona affascinante ed essenziale, e la passione per l’antico”, ha detto Francesca Cagianelli.

L’artista si è formata tra Roma e Firenze dove è venuta a contatto con l’arte rinascimentale diventando poi storica dell’arte. La passione per l’iconografia del passato lo si evince anche dall’omaggio a Goya e Corot che con originalità Mariangela rilegge.

La mostra è visibile sabato 3 e domenica 4 dicembre dalla 18:30 alle 21 Piazza Cavour, 12 Primo Piano.

Alcune delle opere in mostra e momenti della presentazione

L’artista

Mariangela Fremura, nata e cresciuta a Livorno, in Italia, ora vive nell’East Village di New York. I suoi studi l’hanno portata all’Accademia Americana di Firenze (1999), all’Università di Roma (Laurea Magistrale in Storia dell’Arte, 2000) e alla New York Studio School (2000-2002).

Mentre era studentessa in Italia, è stata assistente del pittore Paul Harbutt, e ha dipinto la scenografia per una produzione di “Rosencrantz e Guildenstern sono morti” al teatro Colosseo di Roma.

Le sue mostre a New York includono: Bowery Gallery Annual Juried Show, 2009 e In Spiritus RKL Gallery, Brooklyn, 2005. Chris Protas e la Firebarn Gallery sponsorizzano quest’artista.

Tre lungometraggi, una sit-com italiana, una parentesi da modella e poi la decisione di affiancare alla carriera di pittrice, la professione di storica dell’arte, optando per il trasferimento in America.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*