Palio Special Olimpics: sfida a colpi di remi per gli atleti diversamente abili

Le sfide oggi e domani nello specchio d'acqua antistante gli scali Novi Lena

Share

LIVORNO – Due giorni all’insegna dello sport e del divertimento nel segno delle gare remiere: oggi, sabato 21, e domani, domenica 22, nello specchio d’acqua antistante gli scali Novi Lena si svolgerà il Palio Special Olimpics organizzato dall’Associazione Sportlandia e dal Comitato Organizzatore del Palio Marinaro con il supporto del Comune di Livorno e di tanti soggetti del territorio.

Le gare coinvolgeranno atleti “speciali” con disabilità di tipo psicofisico che si sfideranno oggi sui gozzi a 4 remi del Palio Marinaro con batterie di qualificazione, semifinali e finali e, domani, domenica 22 aprile, sui remoergometri installati per l’occasione a Porta a Mare. Tanti gli atleti Special in gara che arriveranno anche da fuori Livorno: team provenienti da Torino, Sarzana, La Spezia, Firenze, S. Miniato, Roma.

Oggi, ad accoglierli, a partire dalle ore 9.30, gli alunni delle dodici classi elementari che hanno preso parte al progetto “Un Mare d’amare”, organizzato dall’associazione Guide Labroniche, dal Comitato Palio Marinaro e dalla Coppa Barontini. Gli atleti Special sfileranno lungo le “cantine” degli scali Novi Lena per andare a prendere posto sulle rispettive barche. Alle ore 10 scenderanno in acqua i ragazzi delle scuole superiori livornesi che hanno partecipato al progetto di avvicinamento alle gare remiere e che saranno subito premiati; quindi, sarà la volta degli atleti diversamente abili che si sfideranno lungo un percorso lineare, con un giro di boa e ritorno, nello specchio d’acqua antistante gli scali Novi Lena. Una volta concluse le batterie, si svolgeranno le semifinali e le finali al termine delle quali non sarà proclamato alcun vincitore, perché tutti riceveranno una medaglia d’oro per l’impegno e la partecipazione, all’insegna del vero spirito sportivo.

Domani, le gare si sposteranno a Porta a Mare dove saranno installati alcuni remoergometri sui quali saliranno gli atleti per dimostrare le proprie abilità anche a terra. A conclusione della due giorni, saranno consegnati quattro premi: il premioUnico Marconcini”, il premio di benemerenza per il volontario che si è maggiormente distinto per la sua attività, che andrà a Marino Vivaldi, il premio in ricordo di Gianni Picchi, il giornalista sportivo livornese scomparso pochi anni fa che ha a lungo raccontato le gare remiere, che sarà assegnato al giornalista Gianni Tacchi, e il premio Gino De Martino, conosciuto da tutti come “Falanga” (custode della cantina del Palio Marinaro sugli Scali d’Azeglio), che andrà a Dario Busdraghi della Capitaneria di Porto.

Nella giornata di domani in piazza Mazzini, davanti all’area di Porta a Mare, sarà allestito un gazebo di Avis per promuovere la donazione di sangue.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*