Palio Marinaro, quattro giorni di eventi e iniziative

Si parte domani con il Villaggio e poi sabato le gare

palio marinaro
Share

LIVORNO – Quattro giorni di regate, iniziative ed eventi alla Terrazza Mascagni che culmineranno sabato 30 giugno con il Palio Marinaro, per la prima volta nella storia in un giorno diverso, dato che si è sempre disputato di domenica.

La gara avrà inizio alle 18.30 con le donne, poi seguirà alle 19 il MiniPalio e i gozzi a 10 remi alle 19.30. Prima della regata si terranno la commemoriazione delle vittime del mare, la sfilata di tutti i gozzi che dopo quest’anno andranno in “pensione” e la lettura delle informazioni sul Palio anche in inglese e in spagnolo per permettere anche agli stranieri di capire l’importanza di questa gara remiera.

Il Villaggio

Ma l’anteprima del Palio partirà già da domani, giovedì, con l’apertura del Villaggio presso la Terrazza Mascagni (vicino al Surfer Joe) e l’estrazione delle boe di partenza (alle ore 21.30), le ultime che verranno assegnate a sorte.

Il Villaggio resterà fino a domenica e saranno presenti stand, banchetti, musica, intrattenimento e possibilità di cenare. Presso l’Acquario, dal 30 giugno al 2 luglio verranno esposte le fotografie che ritraggono la vita delle sezioni nautiche, frutto di un laboratorio organizzato da Fototec: “Durante l’anno – ha spiegato il fotografo Giovanni Lugheri – abbiamo assegnato a ogni cantina un fotografo che ha raccontato con 10 scatti la vita delle sezioni nautiche e il modo in cui si preparano al Palio. Non ci interessava tanto la regata che è conosciuta e in molti l’hanno fotografata. Ma eravamo attratti da tutto ciò che sta dietro le quinte“. Durante le regate, nel cielo della Terrazza Mascagni voleranno gli aquiloni di Alberto Vitali che sosteranno la bandiera del Palio Marinaro.

I nuovi gozzi

I nuovi gozzi sui quali si è espresso Mirko D’Addezio, del Navicelli Yacht Service, il cantiere che se ne sta occupando: “Dopo accurate valutazioni, abbiamo completato la progettazione tecnica del progetto. Abbiamo avuto l’ok a procedere e perciò stiamo completando lo stampo che tra poco sarà pronto. A quel punto potremo riprodurre i nuovi gozzi in vetroresina che non deve spaventare nessuno ma che, anzi, sarà un materiale più maneggevole e più facilmente riparabile in caso di danni. Come lunghezza e dimensioni saranno barche uguali a quelle di adesso”.

Le donne chiedono uguaglianza

Un’altra questione riguarda la condizione delle ragazze del mondo remiero esposta da Celeste Caluri, la vogatrice del Salviano che recentemente ha scritto una lettera sulla questione: “Serve una maggior uguaglianza tra le donne e gli uomini – ha detto – Alla Barontini abbiamo gareggiato alle 23.30 senza nessuno che ci guardava, mentre il giorno successivo c’erano le spallette gremite. Per fortuna al Palio abbiamo la possibilità di gareggiare tutti insieme a distanza di un’ora e mezzo».

Ecco il programma del Palio Marinaro:

Da giovedì 28 giugno a domenica 1 luglio: Villaggio del Palio con stand, mercatini, attività, possibilità di cenare, apertura straordinaria dell’Acquario e mostra fotografica.

Giovedì 28 giugno ore 21.30 al Surfer Joe: estrazioni delle boe di partenza.

Sabato 30 giugno: dalle 17 servizio di accoglienza degli spettatori con gli speaker che leggeranno le informazioni del Palio Marinaro anche in inglese e in spagnolo.

Alle 18.30 la gara delle gozzette femminili su un percorso di mille metri con un giro di boa.

Alle 19 la gara delle gozzette del MiniPalio su un percorso di mille metri con un giro di boa.

Alle 19.10 sfilata dei gozzi a 10 remi in boa 1 di fronte alla Terrazza Mascagni per ricevere l’omaggio del pubblico che saluterà per l’ultima volta le vecchie e gloriose imbarcazioni

Alle 19.20 Commemorazione delle vittime del mare con il lancio in acqua di alcuni mazzi di fiori.

Alle 19.30 partenza del Palio Marinaro riservato ai gozzi a 10 remi su un percorso di 2mila metri con 3 giri di boa.

Domenica 1 luglio: alle 20.30 Cena in Bianco alla Terrazza Mascagni

Alle 22 sul palco del Surfer Joe le premiazioni

Alle 23 al Gazebo una grande sorpresa.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*