Omofobia e transfobia: presentazione del libro “Caccia all’omo”

Con l'autore, il giornalista Simone Alliva in Fortezza Vecchia

caccia all'omo omosessualità agedo
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Ignoranza, omofobia, transfobia, odio, sono argomenti che in questi giorni, ma non solo, sono al centro delle cronache nazionali. Domani, 19 settembre, alle ore 19 la Fortezza Vecchia ospita la presentazione del libro “Caccia all’Omo” scritto dal giornalista di origini calabresi Simone Alliva, un libro inchiesta che indaga la violenza omobitransfobica in Italia.

A invitare l’autore sono stati: Agedo Livorno-Toscana in collaborazione con le altre associazioni del Coordinamento Livorno Rainbow (Arcigay Livorno, Diecidicembre Arciragazzi, Essere Tutt*, Famiglie Arcobaleno, FriedLi, Ippogrifo, Gruppo Genitori Rainbow, Morphè, UAAR) con il patrocinio di: Toscana Pride, Comune di Livorno, Provincia di Livorno, Consigliera di Parità e Arci Livorno.

A Torino un ragazzo gay viene picchiato dai vicini di casa, è una spedizione punitiva: Sei gay, ti uccidiamo. Intanto nella Capitale, con un pugno sferrato in pieno volto, muore Umberto Ranieri l’artista 53enne di origini abruzzesi, noto col nome d’arte di Nniet Brovdi.

Il giornalista indaga su aggressioni, minacce, discriminazioni in crescita nell’ultimo anno in tutta Italia, senza distinzione geografica. Ha attraversato l’Italia intera dalla grande città alla provincia più remota per dimostrare che il problema dell’odio nei confronti di chi è considerato diverso, non solo non è da sottovalutare ma soprattutto non è sporadico. L’odio fa parte del nostro modo di ragionare. Si insinua tra le mura domestiche, tra i banchi di scuola, nella politica, si nasconde tra le battute e si rende manifesto durante le aggressioni.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*