Neri Marcorè sul palco del Goldoni racconta “La Traviata”

In diretta sul canale You Tube del Teatro

Neri Marcorè. Foto: Filippo Ascione
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – È Neri Marcorè il protagonista del terzo e penultimo appuntamento di “Poker d’Opera“. L’attore di Porto Sant’Elpidio nelle Marche, racconterà al pubblico che si collegherà sul Canale You Tube del Teatro Goldoni, “La Traviata”, dramma lirico di Giuseppe Verdi. La diretta si svolgerà sabato 20 febbraio alle ore 21.

La Traviata, una delle opere più belle e rappresentate al mondo, viene narrata in una sintesi visiva di grande impatto emotivo attraverso il connubio delle sue melodie più struggenti e dell’ammaliante voce di Neri Marcorè, novelliere d’eccezione che ci accompagna nella trama dell’opera.

La trama

L’idea della Traviata venne a Verdi nel febbraio 1852 come una folgorazione, dopo le prime rappresentazioni teatrali della Dame aux camélias (La signora delle camelie) di Alexandre Dumas.

Il romanzo attraverso la sua protagonista Margherita Gautier racconta un tragico episodio di cronaca: la morte di Alphonsine Plessis, una cortigiana ventitreenne legata a molti intellettuali del suo tempo e allo stesso letterato, suo biografo.

Giuseppe Verdi ne ricavò un melodramma dall’intenso valore emotivo e di un esasperato romanticismo che gli permise di consegnare ai posteri le vicissitudini di Alphonsine, traslata nel personaggio lirico di Violetta Valéry.

Ecco che la giovane cortigiana parigina per amore di Alfredo decide di cambiare vita, di abbandonare Parigi e le sue dissolutezze e di trasferirsi in campagna. Lì i due innamorati vivono felici, finché un giorno il padre di Alfredo, Germont, chiede a Violetta di lasciare Alfredo per sempre perché la loro convivenza disdicevole nuoce ad Alfredo e al buon nome della famiglia. Violetta si sacrifica: perché la rottura sia definitiva, lascia Alfredo con una lettera in cui afferma di avere nostalgia di Parigi e della sua vita di prima. Alfredo, profondamente deluso e ferito, la offende pubblicamente e poi l’abbandona. Violetta, malata di tisi, è ormai in fin di vita quando Alfredo, venuto a sapere la verità, va a chiederle perdono. Dopo averlo rivisto per l’ultima volta, Violetta si spegne.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*