Torna Livorno Music Festival: 13 concerti che spaziano da Piazzolla ai Beatles a Beethoven

Per la prima volta l'evento collabora con Effetto Venezia

livorno music festival
Share

Pubblicato ore 12:00

  • di Gianluca Donati

LIVORNO – La decima edizione del Livorno Music Festival si svolgerà dal 17 agosto al 6 settembre. 21 intensi giorni che daranno vita a 20 corsi di perfezionamento musicale e strumentale tenuti da illustri maestri e 13
concerti che vedranno protagonisti grandi artisti di livello internazionale e giovani selezionati provenienti da tutto il mondo e nei luoghi culturalmente più significativi della città.

A illustrare l’evento alla stampa, Luciano Barsotti, Presidente Fondazione Livorno, Simone Lenzi, Assessore alla Cultura del Comune di Livorno, Vittorio Ceccanti. Per superare il periodo dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid e operare per una ripartenza della città, l’Associazione Amici della Musica di Livorno ha fortemente voluto che questa edizione si svolgesse comunque e in particolare che tutte attività fossero realizzate in presenza sia per quanto riguarda concerti, sia per le master classes consentendo a giovani allievi e al pubblico di poter fluire di questa manifestazione come negli anni passati.

Master class

Come ogni anno, le 20 Master classes si svolgeranno a Palazzo Gherardesca, sede dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Mascagni”, ma nell’edizione 2020, si pregerà di alcune ghiotte novità, vedendo coinvolte, infatti, anche il Cisternino di Città ex casa della Cultura e in Fortezza Vecchia, fantastica scenografia quest’ultima, dove si erano svolte in passato le prime due edizioni. Le Masterclass vedranno esibirsi musicisti di fama internazionale, come l’Orchestra del Teatro alla Scala e la Sinfonica di santa Cecilia.

Il Festival offre ai giovani musicisti l’opportunità di suonare nel cartellone dei concerti tramite selezione video, di eseguire un recital nella Stagione Concertistica 2021 della Scuola di Musica di Fiesole, di partecipare al Premio Maxwell Davies per la commissione di un brano in prima assoluta eseguita da ContempoArtEnsemble, di essere selezionati per il Concorso di Composizione Veretti 2021. Per quanto riguarda l’ospitalità, mette a disposizione affittacamere, hotel e ristoranti con prezzi molto ridotti grazie a speciali convenzioni.

In cerca di volontari

La manifestazione è anche alla ricerca di un team di volontari fotografi, video maker e tecnici del suono, che abbia il desiderio di documentare con il proprio personale sguardo questo evento. Al termine della manifestazione sarà rilasciato loro un attestato di partecipazione.

I concerti

Ma veniamo ai 13 concerti della nuova edizione che sono tutti prodotti a Livorno e si svolgeranno a partire dal 20 agosto. Di questi, 11 saranno a pagamento con biglietto a prezzo popolare, diminuito quest’anno per favorire la partecipazione data la situazione di crisi economica causata dall’emergenza sanitaria e 2 gli spettacoli a ingresso gratuito. 12 spettacoli si svolgeranno in presenza nel rispetto di tutte le misure previste dal governo nazionale e regionale, mentre un evento sarà presentato per la prima volta in live streaming: sarà gratuito, avrà come tema l’acqua e le onde sonore, si terrà sul web, con un video girato nelle più belle location della città e vedrà i musicisti spostarsi dai canali del quartiere  Venezia al mare della Fortezza Vecchia e della Terrazza Mascagni.

Effetto Venezia

Per la prima volta il Festival collabora con Effetto Venezia: due concerti sono infatti parte del programma della tradizionale manifestazione livornese organizzata dal Comune di Livorno che si svolgerà dal 21 al 23 agosto e dal 28 al 30 agosto, il primo si terrà a Palazzo Huingens a ingresso gratuito e il secondo a pagamento in Goldonetta con un programma che spazierà da Bach a Piazzolla.

Due i concerti simbolo della contaminazione dei generi, in programma le più famose canzoni dei Beatles arrangiate in una versione classica-rock per il trio d’archi da Roberto Molinelli e un concerto dedicato all’America che include la Rapsodia in Blue di Gershwin con il pianista Daniel Rivera e l’orchestra di Sassofoni guidata da Mario Marzi. Si festeggeranno inoltre i 250 anni dalla nascita di Ludwig Van Beethoven, con ben quattro concerti che includono programmi beethoveniani e i 100 anni dalla nascita di Piero Farulli, violinista del celebre Quartetto Italiano.

Programma

Giovedì 20 agosto ore 21
Fortezza Vecchia: “C’era una volta l’America”

Venerdì 21 agosto ore 21
Palazzo Huingens: Concertisti a Palazzo
Ingresso libero

Sabato 22 agosto ore 21
Museo di Storia Naturale: Johannes Brahms

Domenica 23 agosto ore 21
Fortezza Vecchia: The Beatles for strings

Lunedì 24 agosto ore 21
Live streaming su livornomusicfestival.com: Living soundwaves

Giovedì 27 agosto ore 21
Museo di Storia Naturale: Fryderyk Chopin

Venerdì 28 agosto ore 21
La Goldonetta Da Bach a Piazzolla

Domenica 30 agosto
Ore 6,30 – Fortezza Vecchia: Concerto alla’alba
Ore 21 – Museo di Storia Naturale: Beethoven e Mendelssohn in trio

Martedì 1 settembre ore 21
Gran Hotel Palazzo: Tra Mozart e Beethoven

Giovedì 3 settembre ore 21
Fortezza Vecchia: Mozart and more

Sabato 5 settembre ore 21
Museo di Storia Naturale: Rossini, Strauss, Schumann

Domenica 6 settembre ore 21
Fortezza Vecchia: Beethoven Symphonies

Info: livornomusicfestival.com
Tel. 320 2656426
Prenotazione obbligatoria – Biglietti: 8/10 euro, salvo pacchetti speciali con apericena

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*