La pianista Beatrice Rana per il gran finale al Teatro Goldoni

Due opere meravigliose e complesse

beatrice rana
Beatrice Rana. Foto: Marie Staggat

LIVORNO – Grande finale di stagione al Teatro Goldoni con il concerto di chiusura di sabato 19 maggio che vedrà protagonisti la pianista italiana del momento, Beatrice Rana, ventiquattro anni e già fatta cavaliere dal Presidente della Repubblica, con il direttore principale dell’ORT Daniele Rustioni sul podio della formazione toscana: sotto le mani della solista lo splendido Concerto n.1 in re minore per pianoforte e orchestra op.15 di Johannes Brahms, seguita dalla Sesta Sinfonia di Beethoven, la celeberrima Pastorale, che immerge l’ascoltatore in un profluvio di immagini naturalistiche.

Due opere meravigliose e complesse, che potranno essere ancora meglio apprezzate seguendo la “Guida all’ascolto” condotta dal prof. Daniele Salvini in programma lunedì 14 maggio, alle ore 17 presso la Sala Mascagni del Goldoni. L’iniziativa ad ingresso libero presenterà alla visione ed all’ascolto alcuni dei momenti più salienti del concerto attraverso registrazioni storiche, insieme a semplici notizie musicali, storiche e biografiche.

Sono ancora disponibili i biglietti per assistere al concerto presso il botteghino del Goldoni (tel. 0586204290), aperto il martedì e giovedì con orario 10-13 ed il mercoledì, venerdì e sabato ore 17-20, oltre che sul sito del teatro e su www.boxol.it.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*