Guida all’ascolto del concerto di Beatrice Venezi, affermata direttrice d’orchestra

Ad accompagnarla sarà l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

guida all'ascolto beatrice venezi
Beatrice Venezi
Share

LIVORNO – L’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino torna al Teatro Goldoni insieme a una delle più promettenti ed affermate rappresentanti della direzione d’orchestra: la lucchese Beatrice Venezi, una delle poche donne al mondo a dirigere orchestre a livello internazionale e già apprezzata ed applaudita al Goldoni nel 2017 nella Manon Lescaut pucciniana.

Il concerto in programma domenica 2 febbraio, alle ore 17 per la stagione concerti, sarà preceduto dalla Guida all’ascolto che si terrà questo pomeriggio, 27 gennaio, alle ore 17 presso la Sala Mascagni del Goldoni insieme al professor Daniele Salvini. Attraverso una selezione di incisioni celebri, facili nozioni musicali e notizie biografiche rispetto agli autori e il loro tempo, Salvini illustrerà i vari movimenti di cui si compone il programma musicale scelto per l’occasione da Venezi, una direttrice d’orchestra tra l’altro sempre in prima linea per aiutare i giovani a
scoprire la musica classica (è anche direttore principale dell’Orchestra Scarlatti Young).

Il programma di questo pomeriggio prevede l’ascolto della Serenata per archi di un compositore ingiustamente ancora troppo poco conosciuto come Ermanno Wolf-Ferrari, di tre pezzi che risalgono al 1901 (Notturno, Novelletta e Giga) di un musicista la cui arte ha avuto grande risonanza internazionale quale Giuseppe Martucci e della vigorosa ed energica Sinfonia n. 39 in mi bemolle maggiore K 543 di Wolfgang Amadeus Mozart

La partecipazione all’incontro è ad ingresso libero.

Biglietti per il concerto ancora disponibili al botteghino del Goldoni, aperto il martedì e giovedì dalle 10 alle 13 ed il mercoledì, venerdì e sabato dalle 16.30 alle 19.30.
Prezzi: intero € 15, giovani under 25 € 5; formula famiglia: 2 adulti + figli, ogni figlio € 1,00.
Informazioni biglietteria: 0586204290.

© Vietata la riproduzione

1 Comment

  1. Straordinaria esibizione e meravigliosa direttrice d’orchestra. Peccato che la manifestazione sia durata troppo poco (un’ora e dieci minuti). Spero che Beatrice Venezi possa tornare a Livorno a proporre il suo ed il nostro “amato” Puccini con qualche sua opera (Carmen, La Boheme, La Turandot).

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*