Francesco De Gregori, musica e parole di un grande cantautore

Ascoltare i suoi brani in vinile è come essere a un suo concerto

Francesco De Gregori
Francesco De Gregori
Share
  • di Niccolò Fallani:

Francesco De Gregori nasce a Roma il 4 Aprile 1951. Penso sia inutile stare a parlare della biografia di un artista del genere, in quanto è uno di quei cantautori che, dopo averli ascoltati, per caso, alla stazione radio dell’autogrill o sulla playlist di Spotify, poi non lasci per tutta la vita.

Non si sa quale sia il motivo che lo ha reso così popolare, potrebbe essere la voce sontuosa ed accompagnante, i testi che fanno rabbrividire persone di qualunque età, forse anche l’amicizia e le collaborazioni con Lucio Dalla, il grande cantautore bolognese, non possiamo saperlo, ma è un dato di fatto: Francesco De Gregori è un’artista con la “A” maiuscola.

I suoi brani sono (quasi) tutte capolavori, ma due di quelle più impresse nella memoria degli italiani sono senza dubbio “Rimmel”, canzone principale dell’omonimo album, che con il suo testo enigmatico non è solamente la storia di un addio freddo e distaccato, ma un vero e proprio rebus; “La donna cannone”, testo amato da ogni italiana; “La leva calcistica della classe ‘68”, amata, al contrario, da tutti gli italiani (nonostante possa ricordare l’errore dal dischetto di Roberto Baggio che condannò la nostra Nazionale). Consiglio vivamente l’ascolto di questo cantante in vinile, poiché vi sembrerà di assistere a un live.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*