Festival di musica sacra, omaggio a Mozart

A favore della Lega Italiana Fibrosi Cistica

concerto di beneficenza di musica sacra festival sanctae juliae

LIVORNO – Sarà un concerto di musica sacra dedicato alla beneficenza, a favore della Lega Italiana Fibrosi Cistica quello di questa sera, domenica 19 maggio, in programma in Fortezza Vecchia, ore 21. Entrata libera e gratuita con raccolta fondi a favore della LIFC.

Si tratta del penultimo concerto del Festival Sanctae Juliae, in programma il celebre Requiem KV 626 di W. A. Mozart nella versione per pianoforte a 4 mani del compositore viennese Carl Czerny.

Gli artisti

Numerosi gli artisti coinvolti: al cast internazionale formato da Nadia Tryshnevska (soprano), il direttore artistico del Festival Marta Lotti (mezzosoprano), Linkai Wang (tenore) e Yong Heng Dong (basso) si affiancherà l’Insieme Vocale Sanctae Juliae, un coro professionista di 28 elementi costituito principalmente da artisti del coro provenienti dalle numerose realtà liriche della Toscana.

Al pianoforte due nomi assai noti: il Maestro Chiara Mariani e il Maestro Jacopo Mai. A dirigere la compagine un altro artista di rilievo, il Maestro Mario Menicagli.

La Fibrosi Cistica

La fibrosi cistica è la malattia genetica grave più diffusa che colpisce soprattutto l’apparato respiratorio e quello digerente, dovuta ad un gene alterato che causa la produzione di muco eccessivamente denso che chiude i bronchi e porta a infezioni respiratorie ripetute, ostruisce il pancreas e impedisce che gli enzimi pancreatici raggiungano l’intestino.

La malattia non danneggia in alcun modo le capacità intellettive e non si manifesta sull’ aspetto fisico, per questo viene definita la “malattia invisibile”. La LIFC aiuta i pazienti e le loro famiglie finanziando la ricerca sulla malattia, fornendo loro sostegno economico in casi di difficoltà, aiutandoli nelle ingenti spese del pre e post trapianto.

 Ultimo appuntamento

L’edizione 2019 del Festival Sanctae Juliae (Festival Internazionale di musica Sacra) 5° edizione si concluderà venerdì 5 luglio con un concerto presso la Casa Circondariale “Le Sughere” di Livorno nell’ambito del progetto “Musica Arte e Scienza”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*