Museo Fattori e Museo di Città aperti per visite gratuite

Al Museo della Città sarà aperto solo la sezione di arte contemporanea

museo della città
La chiesa sconsacrata del Museo della Città. Foto: Valeria Cappelletti
Share

LIVORNO – Con la prima domenica del mese torna la possibilità, anche nella nostra città, di recarsi ai musei visitiandoli gratuitamente.

Domani, 6 ottobre, sarà aperto il Museo “Fattori” di Villa Mimbelli (via San Jacopo in Acquaviva 65) e il Museo della Città dei Bottini dell’Olio, per quest’ultimo però sarà possibile visitare solo la sezione dedicata all’arte contemporanea perché l’altra sezione è chiusa per l’allestimento della mostra dedicata a Modigliani: “Modigliani e l’avventura di Montparnasse . Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre” in programma dal 7 novembre 2019 al 16 gennaio 2020.

Museo Fattori e i Macchiaioli

ll Museo “Fattori” aprirà le porte ai visitatori in orario 10-13 e 16-19 per la visita alla collezione permanente. Si potranno ammirare le grandi tele di Giovanni Fattori e di altri esponenti della corrente dei Macchiaioli (Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, Giovanni Boldini ed altri), di illustri post-macchiaioli nonché divisionisti quali Benvenuto Benvenuti e Plinio Nomellini.

Si potrà effettuare anche un percorso guidato alla conoscenza della villa e del giardino circostante a cura della cooperativa Agave sul tema: il giardino di Enrichetta Rodocanacchi, moglie di Francesco Mimbelli. Il percorso guidato è a pagamento (4 euro per partecipante, minimo gruppo di 6 persone) ed inizia alla ore 16.30 (durata 1 ora e mezzo). Informazioni e prenotazioni: 0586/824607 –museofattori@comune.livorno.it.

Negli attigui Granai di Villa Mimbelli si potrà visitare (ingresso gratuito) la mostra fotografica “Come l’industria interagisce con il paesaggio e la vita sociale” promossa dalla Fondazione Laviosa e dal Comune di Livorno aperta fino al 20 ottobre.

Museo della Città

Il Museo della Città (quartiere La Venezia) è aperto e visitabile gratuitamente in orario continuato dalle 10 alle 19 ma solo nella sezione di arte contemporanea allestita nella Chiesa sconsacrata del Luogo Pio dove è in corso la mostra fotografica di “Luci di Livorno” di George Tatge aperta fino al 6 gennaio prossimo.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*