“Monito” la scultura lignea donata alla Fondazione Goldoni

Il bassorilievo ritrae la disperazione di una madre

monito
Rolando Filidei con una sua scultura

LIVORNO – “Monito”, come messaggio di pace e invito alla riflessione sulle conseguenze di ogni conflitto. È questo il titolo del bassorilievo in legno di ulivo del maestro Rolando Filidei (1914-1980) che andrà ad arricchire il patrimonio artistico della Fondazione Goldoni.

Prosegue così il  ciclo di donazioni artistiche alla città,  inaugurato lo scorso dicembre dal dipinto dell’artista Gio Batta “Palio dell’Ottocento” da parte della Fondazione Lepori Gio Batta,  che punta a fare del Teatro Goldoni non solo un tempio della musica della città ma un vero e proprio polo culturale ed espositivo.

La consegna ufficiale della scultura lignea alla Fondazione Goldoni è avvenuta nel corso di una breve cerimonia all’interno della sala Massimo de Bernart del Teatro, alla quale hanno preso parte l’assessore alla cultura Francesco Belais, il direttore del Teatro Goldoni Marco Leone e la figlia dell’artista Maria Rosa Filidei.

Il bassorilievo “Monito” ritrae la disperazione di una madre mentre sorregge e porta via un bambino, in mezzo a travi crollate che travolgono ogni cosa, distruggendo opere d’arte e cancellando vite. Un richiamo, dunque, al dolore e all’orrore che la guerra porta sempre con sé e, al tempo stesso, un monito per tutti noi, guardando in  particolare al presente e alle preoccupanti vicende internazionali.

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*