Monica Guerritore a Castiglioncello per parlare del film su Anna Magnani

L'ultimo film al quale ha collaborato Andrea Purgatori

Anna Magnani
Share

Pubblicato ore 07:00

CASTIGLIONCELLO – Saranno dedicati alla “commedia al femminile” i tre giorni delle Notti del Cormorano che si terranno da FITO (ex Limonaia) nel parco del Castello Pasquini. Tra gli ospiti l’attrice Monica Guerritore che parlerà di Anna Magnani a cinquant’anni dalla morte.

Ma i tre giorni avranno inizio domenica 23 luglio quando alle ore 18 è prevista una conversazione con ospite Francesca Archibugi, regista, sceneggiatrice. Con lei il critico cinematografico Fabio Canessa. Titolo della conversazione: “Le sceneggiatrici nel cinema italiano”. Alle ore 21:30 al cinema Arena La Pineta di Castiglioncello, si terrà la cerimonia di consegna del Premio Suso Cecchi D’Amico giunto all’11esima edizione e che verrà consegnato ad Andrea Pallaoro e Orlando Tirado, vincitori per il film “Monica” (2022, 110’) di Andrea Pallaoro, a cui seguirà la proiezione del film.

Lunedì 24, alle ore 18, conversazione con Monica Guerritore e Chiara Tognolotti, docente di cinema all’Università degli Studi di Pisa. Monica Guerritore sta lavorando al film “Anna – Una voce umana” e ne parlerà durante l’incontro. Si tratta dell’ultimo film a cui ha collaborato il grande giornalista e sceneggiatore Andrea Purgatori, recentemente scomparso.

L’opera di Guerritore è la prima pellicola in assoluto sulla vita di Anna Magnani ed è anche l’Opera Prima alla regia per il cinema di Guerritore.

Sarà dedicato al ricordo di Franca Valeri l’appuntamento di martedì 25 luglio (ore 18) con l’attrice e scrittrice Patrizia Zappa Mulas (autrice del libro “Franca. Un’incompresa di successo”), insieme a Masolino d’Amico. Patrizia Zappa Mulas, attrice, scrittrice ma soprattutto amica di Franca Valeri, disegna un arco completo dell’avventura di un’artista e di una donna, sul palco e dietro le quinte.

Nel pomeriggio del 23 ci sarà un book shop dedicato alla ristampa del libro “Storie di cinema (e d’altro), raccontante a Margherita d’Amico” di Suso Cecchi d’Amico, curato da Margherita d’Amico, mentre il 25 il book shop sarà per il libro di Patrizia Zappa Mulas.

Alle 21:30 al cinema all’aperto, l’Arena La Pineta, sarà proiettato il film “Piccola posta” di Steno, introdotto da Massimo Ghirlanda.

Infine mercoledì 26 si terrà un workshop dal titolo “Castiglioncello è Cinema: conversazione a più voci per un nuovo festival“. Dialogano con il pubblico Daniele Donati, Sindaco di Rosignano, Licia Caprai Montagnani, Vicesindaca e Assessora al Turismo e alla Cultura, Jacopo Capanna, produttore e distributore cinematografico, Massimo Ghirlanda, presidente del Centro Studi Commedia all’italiana e Valerio Groppa, regista. Seguirà a conclusione un intermezzo musicale su arie celebri della settima arte a cura di Gabriella Collaveri accompagnata al piano da Stefania Casu.

Le notti del Cormorano si concluderanno all’Arena Pineta alle 21:30 con la consegna del primo Premio il Cormorano 2023, realizzato dal maestro scultore Franco Franchi, al cortometraggio indicato da una giuria sarà composta da alunni delle scuole superiori della Provincia di Livorno. A seguire la proiezione del corto vincitore. Chiuderà la rassegna il film Gli anni belli di Lorenzo d’Amico, (nipote di Suso Cecchi d’Amico) scritto con Anne Riitta Ciccone.
Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*